Marvel

ANT-MAN AND THE WASP: QUANTUMANIA– EVANGELINE LILLY SPIEGA IL SUO RUOLO NEL FILM (2023)

Dopo l’uscita del film in tutte le sale di tutto il mondo, molti hanno criticato il ruolo di Hope Van Dyne interpretato da Evangeline Lilly e che dopo una recente intervista, cosa che la stessa attrice ha provato a spiegare.

Per chi infatti tiene il segno di qualsiasi uscita Marvel, sa che il primo film della tanto attesa fase 5 non ha ricevuto poi una buona accoglienza. Infatti, il film ha poi ricevuto il punteggio più basso su Rotten Tomatoes da parte della critica, e sembra che questa risposta inaspettata influenzerà negativamente il botteghino.

Dunque, tra i diversi problemi che il film ha presentato, molti hanno iniziato a chiedersi perché la presenza di Wasp all’interno della pellicola sia così ridotta nonostante il nome del personaggio compaia all’interno del titolo. Evangeline Lilly infatti, passa meno tempo sullo schermo rispetto a Scott Lang di Paul Rudd o a Cassie Lang di Kathryn Newton che a differenza sua, hanno molto più spazio.


PER RESTARE SEMPRE AGGIORNATI SU TUTTE LE NEWS SUL MONDO MARVEL, SEGUITE IL NOSTRO CANALE TELEGRAM!


Evangeline Lily parla del suo piccolo ruolo in Quantumania

In una recente intervista avuta con The Hollywood Reporter, l’attrice presente in Ant-Man and The Wasp: Quantumania, ha avuto modo di commentare il suo ruolo il quale di recente è stato criticato per le sue poche apparizioni.

Per rendere tutto molto più semplice, nel 2021 Evangeline Lilly ha condiviso ciò che pensa di Hope e quale sia il suo rapporto con il personaggio:

Hope è uno strano enigma per me. La verità è che trovo più difficile conoscere e capire Hope di qualsiasi altro personaggio che abbia mai interpretato prima.

Evangeline Lilly

Questo è cambiato dopo l’ultimo film di Ant-Man?

Sì e no. Credo che questo film sia stato il più vicino alla sensazione di “Oh, credo di aver capito”. Ora ho una parola che è diventata la mia ancora per aiutarmi quando mi sento un po’ persa con lei e non so dove mettermi. E quella parola è il proiettile.

Evangeline Lilly

Evangeline Lilly ha poi notato come nel suo personaggio ci sia un mix tra efficienza e acutezza:

Mi sono resa conto che ha un’efficienza e un’acutezza che la contraddistinguono. Riesce a tagliare le cose e ad andare dritto al nocciolo di qualsiasi cosa stia accadendo. È sempre efficace in tutto ciò che cerca di fare e questa parola mi aiuta ad ancorarmi. È cambiata così tanto nel corso dei tre film che spesso mi sono trovata un po’ spaesata e incerta nel capire chi fosse.

Evangeline Lilly

Evangeline Lilly ha poi ammesso che il suo personaggio non cambia molto in Quantumania:

Ma non cambia molto in questo film. Inizia il film con i piedi per terra e in una posizione davvero positiva, che ha cercato di raggiungere per molto tempo, dopo aver sanato il rapporto con il padre, essersi ricongiunta con la madre, essersi innamorata di Scott e aver fatto da matrigna a Cassie.

Evangeline Lilly

Lilly ha poi rivelato che il suo personaggio aveva come suo obiettivo riparare la ferita nel rapporto con la madre:

E tutto questo, oltre a salvare il mondo con i Vendicatori e a fondare la sua azienda e a cercare di salvare il mondo reale dai suoi problemi quotidiani. Quindi si trova in una posizione molto buona. Non aveva bisogno di andare da qualche parte, se non per riparare una piccola ferita nel rapporto con sua madre. Questo capitolo ha avuto un arco narrativo meno drammatico, che mi ha dato la possibilità di riprendere fiato e di conoscerla un po’ meglio.

Evangeline Lilly

Inoltre, questa mancanza di Wasp nel nuovo capitolo, non è passata inosservata alla critica, per esempio Collider, ha notato che l’attrice “si sente persa in questa serie”.

Mentre IGN ha sottolineato invece che la stessa cosa sembra essere accaduta ad Hank Pym di Michael Douglas oltre che ad Hope di Evangeline Lilly:

Sfortunatamente, l’Hank Pym di Michael Douglas non ha molto da fare questa volta, e c’è ancora meno per Hope di Evangeline Lilly, il che sembra strano per un personaggio che è menzionato nel titolo

IGN

The Wrap ha invece ammesso che Hope è “abbastanza persa”:

Tra tutti questi personaggi si è persa Hope; nonostante l’inclusione di Wasp nel titolo, la supereroina di Lilly appare un po’ come un ripensamento, una volta che tutto è stato detto e fatto.

The Wrap

SEGUITECI ANCHE SULLA NOSTRA PAGINA INSTAGRAM PER RIMANERE SEMPRE SUL PEZZO!


Ma quindi, perché c’è così poca Wasp nel film?

Se ci pensate, è davvero un peccato che l’Ant-Man di Paul Rudd abbia avuto così tanto sviluppo nel corso degli anni, e interazione con il più ampio MCU, mentre Wasp è sempre stata posta in secondo piano.

Per chi ha già visto il film, è difficile non chiedersi se i suoi precedenti post controversi sui social media abbiano avuto a che fare con le poche opportunità che le sono state offerte in Quantumania. Tuttavia, il regista del film sostiene che i Marvel Studios non hanno preso provvedimenti in relazione alle sue opinioni.

Tutto poi, non nasce dopo l’uscita di questo film. Anche prima di questo terzo film, si pensava che Hope non avesse mai avuto abbastanza da fare in nessuno di questi film, sia che si trattasse del primo Ant-Man, sia che si trattasse di un grande film crossover come Avengers: Endgame.

Intanto, sappiamo che alla fine del suo blockbuster più recente, è viva e vegeta, quindi forse le sue apparizioni future potranno essere più significative. Oppure continuerà a scomparire sullo sfondo, mentre Cassie Lang prenderà in mano il manto del padre.

Detto questo, trovate Ant-Man and The Wasp: Quantumania in tutte le sale cinematografiche d’Italia!

Evangeline Lilly

Voi cosa ne pensate? Avreste preferito vedere molte più scene con Wasp?

Fonte: The Direct

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *