GUARDIANI DELLA GALASSIA: HOLIDAY SPECIAL– LA NOSTRA RECENSIONE! (2022)

Questa settimana è arrivato finalmente lo speciale dedicato ai Guardiani della Galassia, rilasciato da Disney+ a quasi un mese esatto dal natale e diretto da James Gunn il quale ha già diretto i primi due film inerenti ai Guardiani.

Come abbiamo appreso di recente con Werewolf By Night, la Marvel Cinematic Universe ha preferito tuffarsi in un mondo totalmente nuovo ovvero, quello che riguarda i corti e gli speciali e possiamo dire ad occhi chiusi, che ci è riuscita alla grande.

Ma prima di imbatterci in diversi argomenti, vi ricordiamo come verrà divisa la recensione: parte no-spoiler, parte spoiler, la parte dedicata ai personaggi e al cast, piccola parte per l’aspetto tecnico e un ulteriore parte dedicata al voto con l’opinione finale.

Guardiani della Galassia: Holiday Special
Guardiani della Galassia: Holiday Special

PER RESTARE SEMPRE AGGIORNATI SU TUTTE LE NEWS, SEGUITE IL NOSTRO CANALE TELEGRAM!


Recensione No-Spoiler

Questo speciale di circa 45 minuti riporta i Guardiani della Galassia sullo schermo stavolta però, li riporta alle prese con il Natale. Essendo che si tratta di una festa che appartiene solo a Quill, quest’ultimo non si sente molto bene proprio perché prova nostalgia sia per il Natale che per la scomparsa della sua Gamora.

In tutto questo, il resto dei guardiani non decide assolutamente di restare immobile e fermo davanti a tutto ciò ma appunto, 2 di loro (Mantis e Drax) si recheranno nel pianeta di provenienza di Peter ovvero la terra, per potergli fare un indimenticabile regalo di Natale.

Voto: 8/10

Guardiani della Galassia: Holiday Special
Guardiani della Galassia: Holiday Special

SEGUITECI ANCHE SULLA NOSTRA PAGINA INSTAGRAM PER RIMANERE SEMPRE SUL PEZZO!


Recensione Spoiler

Come accennato nella parte no-spoiler, i veri protagonisti di questo speciale sono Mantis e Drax ma torniamo un attimo all’inizio della storia, per analizzarla tutta. Proprio perché lo speciale ci offre una visione diversa dal solito infatti, ci viene presentato un flashback totalmente in stile cartone animato raccontato da Kraglin, dove rappresenta lui stesso, Yondu (sempre interpretato da Michael Rooker) e appunto Peter

Perché è importante questo breve flashback? Perché oltre a portare una simpatica animazione difficilmente vista in casa Marvel, rappresenta essere il punto importante e fondamentale della storia.

Infatti come ci viene raccontato nel flashback, Yondu non apprezzava molto il natale e questo portò anche Peter a non festeggiare più questa usanza normalissima per lui. Tornando al presente, Mantis sentendosi davvero in colpa per lui, decide assieme a Drax di fargli il regalo più bello di sempre.

Ma cosa? Di che si tratta? decidono di portargli l’uomo che Peter ha sempre preso come punto di riferimento anche durante le battaglie più importanti nel corso della sua storia, stiamo parlando di Kevin BaconSi sapeva? Sì, era scontato? assolutamente sì, ma la sua presenza sembra aver preso davvero un importante punto nella storia e fu così che inizia il lungo viaggio verso la Terra. 

Arrivati ad Hollywood ci sono tantissimi riferimenti sia al cinema che alla Marvel stessa, le battute tra i due Guardiani sono scontate. Come per esempio, quando finiscono in mezzo a dei cosplayer nella zona principale e famosa, Mantis che crede di aver visto Steve (Captain America) e Drax che crede di aver visto l’uomo che uccise suo cugino. Questa scena credo che mi abbia fatta davvero ridere proprio perché è avvolta dall’innocenza di loro due che, provenendo da un altro pianeta le loro usanze rappresentano essere diverse dalle nostre. scene abbastanza divertenti poi, come non amare Drax! In qualsiasi progetto che fa potrei amarlo sempre di più. questo sicuramente, grazie alla magnifica interpretazione data da Dave Bautista.

Oltre alla trama e alla narrazione che credo siano perfetti, Gunn ha davvero saputo coordinare tutto in maniera a dir poco perfetta, tutto misto alla comicità e a piccole parti commoventi che però sono piene di significato.

Come per esempio, scontata per molti come per me, la dichiarazione di Mantis a Peter: -sono tua sorella- beh, ho sentito di persone che non si sarebbero mai aspettate una cosa simile e invece io vi dico, sì, era scontato. O almeno credo, Mantis appartiene comunque ad Ego, quindi tutto molto fattibile in fin dei conti. Nonostante questo resta comunque un bel colpo di scena commovente.

Ma in tutto ciò, abbiamo anche una New Entry, posso dirlo? Forse quella che aspettavo di più oltre Adam Warlock, sto parlando di Cosmo, la cagnolina che prima della morte di Thanos era sotto le mani del collezionista e che dopo, riuscì a scappare.

Questo speciale, riesce davvero a celebrare ciò che potrebbe essere il natale e tutto questo soltanto grazie a James Gunn, rappresenta tutto, tramite i suoi colori, le atmosfere più calorose e le tantissime canzoni di natale che per me, sono coordinate e adeguate allo speciale.

Eppure, non è la prima volta che in casa Marvel si festeggi il natale infatti per chi è appassionato e attento come me, si ricorderà che abbiamo affrontato il Natale già in pellicole come: Iron Man 3, Spider-Man: No Way Home, Hawkeye e adesso con i Guardiani. E tengo nel dire proprio questo, che oltre i due protagonisti, quello più importante è proprio il Natale, che ha preso tutto lo spazio che merita di avere e se, questo è soltanto un piccolo antipasto di ciò che vedremo nel terzo capitolo, possiamo davvero dormire sonni tranquilli (probabilmente lì ci sarà più da piangere che da ridere).

I due Guardiani tornando a Nowhere con il loro “regalo” all’inizio non vengono apprezzati da Peter poiché hanno portato lì un essere umano senza il suo consenso però, poi, apprezza davvero il loro regalo. Ed è qui che voglio soffermarmi, al centro della pellicola è presente l’amore, il divertimento, tutte le emozioni miste tra negative e positive sicuramente pensando: non importa di che regalo si tratti, ma basta stare insieme.

Ecco, è ciò che i guardiani hanno dimostrato con, soprattutto, Gunn alla regia. Magnificamente perfetto, senza aggiungere altro.

Gunn poi, quasi alla fine del corto, nel momento in cui i guardiani stanno per scambiarsi i regali, ha voluto mostrarci o regalarci una cosa che in realtà, fa nascere mille teorie nella mente di un fan MCU. Bene, James Gunn adesso probabilmente non farà dormire molte persone per via di questa chicca, si fa per dire, ma è davvero importante, se non perfetta.

Adesso vi spiego, in base e di solito tutte le persone che festeggiano e che ricevono regali di natale si aspettano come regalo ciò che desiderano di più ecco, questo è ciò che Nebula ha fatto per Rocket

Non ricordate quale sia il desiderio più grande di Rocket? Facilissimo, il braccio fatto di Vibranio del soldato d’Inverno.

Infatti come possiamo ricordare, Rocket negli ultimi due film dedicati agli Avengers, non fa altro che avvisare Bucky per quanto riguarda il suo braccio. Adesso, non vorrà davvero significare qualcosa? Eppure, si tratta del braccio che attualmente possiede Bucky. Quindi, sarà accaduto qualcosa al nostro soldato? Mi sa però che per scoprirlo, ci tocca aspettare il prossimo film sui Thunderbolts se ovviamente, non apparirà in altri progetti prima di questo film, ma ne dubito fortemente.

Intanto, Gunn oltre ad essere un fottuto genio delle riprese, credo abbia messo un po’ di curiosità intorno a questo regalo così unico ma sospetto.

Kevin Bacon nel frattempo resta a Nowhere, regalando a Quill un bellissimo natale e anche qui un’altra cosa importante o che magari non lo sarà ma carina da specificare. Lo stesso Bacon promette ai guardiani di ritornare per Pasqua e se? Tornerà davvero? Magari per un piccolo cameo all’interno dell’atteso terzo film o come stavo pensando, potrebbe tornare come un ipotetico supporto per Peter in futuro.

Ovviamente, si tratta e si parla di ipotesi però in questo caso, fare diverse teorie non guasta nulla.

Lo speciale finisce poi con la vera spiegazione del Flashback quindi, che Yondu in realtà non ha mai odiato il natale, lo vedeva “insignificante” solo perché non apparteneva a lui come festività, ma che ha sempre rispettato per via di Quill e della sua origine.

Guardiani della Galassia: Holiday Special
Guardiani della Galassia: Holiday Special

Personaggi e Cast

In guardiani della galassia: holiday special oltre la solita squadra di strambi non vediamo quasi nessuno di nuovo tranne appunto, Cosmo la quale prenderà la voce di Maria Bakalova. Ho trovato i personaggi stavolta più uniti magari dopo le varie vicende che hanno passato, dopo Endgame e Love and Thunder.

La coppia che non pensavamo di volere sono i miei preferiti (Mantis e Drax) ho apprezzato particolarmente questa confidenza che si è creata tra loro che forse prima, non era tanto presente soprattutto appunto, nell’ultimo film.

Ho un debole per il personaggio di Drax mi fa morire, con le sue battute, con la sua unicità, impossibile replicare.

Guardiani della Galassia: Holiday Special
Guardiani della Galassia: Holiday Special

Aspetto Tecnico

Qui ho davvero poco da dire, Gunn come credo avrò già detto milioni di volte, è un genio e ha reso questo corto uno dei più belli della fase 4 e che sicuramente è qualche punto sopra Werewolf By Night, non fraintendetemi, ho amato Werewolf ma credo che questo corto sia qualcosa di più. Avvolge tutto quello che può significare e che può essere il natale. Lo ha fatto davvero in grande stile, partendo ovviamente dalla trama e dalla narrazione, i quali si presentano scorrevoli e piacevoli e che a dirla tutta, quei 45 minuti sembrano essere molto di meno.

Forse uno dei punti negativi che sento di dare, appartiene alla CGI perché essendo che si tratta di un corto comunque di “basso livello” e che non sia presente molto all’interno, posso affermare che un po’ di male sia presente ma del resto va bene così, ho apprezzato quel poco di action che hanno voluto inserire, tutto perfettamente coordinato e in armonia tra loro.

Guardiani della Galassia: Holiday Special
Guardiani della Galassia: Holiday Special

SEGUITECI ANCHE SUL NOSTRO PROFILO TWITTER, SU CUI PUBBLICHIAMO LE PIÙ IMPORTANTI NOTIZIE DEL MONDO NERD!


Opinione finale con voto

Che dire, James Gunn è uno dei tanti registi che all’interno del Marvel Cinematic Universe ha voluto portare la magia del natale e posso confermare con grandissimo orgoglio che ci è riuscito senza ombra di dubbio. Inoltre, adoro la sua unicità proprio perché è uno dei pochi che si è sempre saputo distinguere anche con i primi due film dei guardiani, molto diversi da ciò che dovrebbe e potrebbe essere la Marvel in generale. 

Lui come regista, riesce a dare diversi tocchi ed emozioni diverse alle sue pellicole e questo qui, non fa assolutamente eccezione anzi, riesce ad affrontare tematiche che al giorno d’oggi risultano essere alquanto importanti, come: l’amicizia, la solidarietà ma soprattutto il calore fraterno, il quale dopo questo speciale sarà sicuramente più vivo tra questi due personaggi.

 Credo che sia davvero uno dei pochi speciali di natale a meritare davvero di essere visto e, lo consiglierei anche a chi magari non è fan in quanto che rappresenta in generale e in maniera forte, significativa ciò che il natale è veramente.

Guardiani della galassia Holiday Special è in esclusiva su Disney+ e se, in particolare siete fan Marvel, non fatevelo sfuggire, merita davvero di essere visto!

Il mio voto allo speciale resta comunque un…

Voto: 8/10

Guardiani della Galassia: Holiday Special
Guardiani della Galassia: Holiday Special

SEGUITECI ANCHE SUL NOSTRO PROFILO TIKTOK, IN CUI PUBBLICHIAMO EDIT E VIDEO NEWS, A TEMA MARVEL!


Voi invece che ne pensate di questo Holiday Special? Siete d’accordo noi?

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *