MarvelDC Comics

DCU – Le serie DC Studios saranno migliori di quelle dei Marvel Studios? (2024)

Ci stiamo avvicinando sempre di più all’inizio vero e proprio del DCU (qui la prima timeline dell’universo) e, di conseguenza, nell’ultimo periodo sta aumentando esponenzialmente il numero di notizie e rumor riguardanti l’universo cinematografico retto da James Gunn e Peter Safran. Molti di questi “aggiornamenti” riguardano soprattutto i progetti televisivi, di cui, proprio come i film, ne verranno rilasciati due all’anno. Attualmente, le serie TV che sappiamo essere sicuramente in lavorazione sono: Creature Commandos“, “Peacemaker“, “Waller“, “Booster Gold“, “Arkham Asylum“, “LanternseParadise Lost“.

Stando agli ultimi report, proprio le serie TV targate DC Studios potrebbero essere in partenza già migliori di quelle dei rivali, concorrenti Marvel Studios. Com’è possibile stabilirlo così tanto in anticipo? Grazie alla presenza di una figura, un elemento molto importante che in Marvel hanno trascurato: lo showrunner. Andiamo, quindi, ad analizzare chi è costui, qual è il suo ruolo e perché è così fondamentale, sfruttando il caso delle problematiche miniserie del Marvel Cinematic Universe.

Showrunner

PER RESTARE SEMPRE AGGIORNATI SU TUTTE LE NEWS, SEGUITE IL NOSTRO CANALE TELEGRAM!


I problemi delle serie TV Marvel Studios e la figura dello showrunner

La critica che periodicamente viene sempre fatta alle miniserie televisive dell’MCU è quella di essere “dei film troppo allungati o annacquati”. I casi più celebri sono quelli di The Falcon And The Winter Soldier e Ms. Marvel(rispettivamente 330 e 289 minuti), in cui la materia narrata poteva essere tranquillamente ridotta alle classiche due ore/due ore mezza dei cinecomic e in cui vari personaggi si sono rivelati inconsistenti nel corso degli episodi. Un discorso, questo, che potrebbe essere esteso anche aMoon Knight.

Ancor più diretti sono stati i giudizi su Secret Invasion, uscita su Disney+ nel giugno 2023, dove è la serie TV nella sua totalità a rivelarsi vaga e imprecisa, con cambi di stile e tono in ogni puntata e archi narrativi “fragili“, in cui la maggior parte delle cose sembrano superflue, apparendo inutili, come se non portassero a nulla. Attacchi analoghi sono stati rivolti anche a She-Hulk: Attorney at Law.

In questo mare di mediocrità si salvano più o meno Loki“, “Hawkeyee Wandavision, apprezzate ma con riserve.

I problemi tipici delle serie targate Marvel Studios sono, quindi, tutti riconducibili all’incirca alla stessa causa: la mancanza di uno showrunner. Quest’ultima non è una figura che è sempre esistita; anzi, la nascita è piuttosto recente. Il primo della storia, infatti, è stato David Chase de I Soprano (che viene considerata come una delle migliori, se non la migliore, delle serie TV della storia). In breve tempo, questo ruolo estremamente autoriale ha messo le radici nel mondo della serialità americana, diventando fondamentale. Ma cosa fa esattamente?

Innanzitutto, sradichiamo la convinzione che sia lo showrunner a scrivere tutti gli episodi: non sempre chi è investito di tale ruolo si prende la briga di realizzare le sceneggiature, che rimane compito degli sceneggiatori. Invece, ciò di cui si preoccupa è sostanzialmente “far andare avanti lo show”. Quindi, si premura di sviluppare gli archi narrativi della serie TV, assicurandosi di portarli avanti fino alla fine senza intoppi. Inoltre, gestisce il rapporto tra produttori ed emittenti, il budget, la troupe che lavora al prodotto… Spesso, infine, sono anche i creatori.

A ogni modo, per quale motivo le serie del DC Universe potrebbero rivelarsi migliori di quelle del Marvel Cinematic Universe?

Il logo dei Marvel Studios
Il logo dei Marvel Studios

SEGUITECI ANCHE SULLA NOSTRA PAGINA INSTAGRAM PER RIMANERE SEMPRE SUL PEZZO!


I motivi per cui i prodotti televisivi del DCU potrebbero essere migliori di quelle MCU

Nel corso degli ultimi tempi, James Gunn ci ha abituato a prodotti molto qualitativi sia in campo cinematografico sia televisivo, portando i fan a sperare di rivedere una qualità analoga anche nel DCU, retto proprio dal regista/sceneggiatore americano insieme a Peter Safran.

Ebbene, stando alle recenti notizie uscite su internet, gli appassionati possono dormire sonni tranquilli, specialmente per quanto riguarda le serie TV, parte integrante del nuovo universo. Infatti, pare che per le loro opere i DC Studios stiano fortemente cercando degli showrunner, il ruolo che è mancato nella produzione dei Marvel Studios (dove, però, le cose cambieranno grazie a una rivoluzione).

Al momento, DanielRPK – nota e affidabile fonte – ha rivelato che gli Studios della DC Comics potrebbero essere vicini ad assumere uno showrunner per “Booster Gold, mentre la Writers Guild of America ha diffuso una lista degli scrittori e produttori di Lanterns, nella quale figura anche Chris Mundy, che molte fonti danno come showrunner del prodotto. Si tratterebbe di un colpo non da poco, visto il passato di Mundy come produttore di grandi serie TV, quali Hell on Wheels, True Detective e Criminal Minds, nonché showrunner di “Ozark“.

Appare chiara l’attenzione che i dirigenti della DC ripongono nelle loro creazioni per il piccolo schermo, che porta i neonati DC Studios ad essere, almeno in partenza, favoriti per la produzione di migliori serie TV.

Il logo dei DC Studios, responsabili della realizzazione del DCU.
Il logo dei DC Studios, responsabili della realizzazione del DCU.

E voi, cosa ne pensate? Il DCU avrà serie migliori dell’MCU? Fatecelo sapere qui sotto con un commento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *