MS. MARVEL – RECENSIONE DEL PRIMO EPISODIO DELLA SERIE (2022)

Dopo il finale di stagione di MoonKnight, un altra serie firmata Marvel Studios è arrivata oggi su Disney + parliamo di Ms. Marvel, un altra nuova supereroina sbarcata oggi sulla piattaforma streaming. Per chi non avesse visto ancora il primo episodio, consigliamo di leggere solo la parte no-spoiler dell’episodio.

Ms. Marvel Episode 1 Review: Generation Why | Den of Geek

Recensione No Spoiler

Kamala Khan, ossia Ms. Marvel, è un adolescente pakistana che vive in New Jersey e proviene da una famiglia musulmana, composta da genitori tradizionalisti e molto apprensivi con un fratello molto devoto, in tutto questo lei resta una gran sognatrice con una passione sfrenata verso i supereroi e in particolare per Captain Marvel. Qui potete trovare le prime recensioni no spoiler delle due puntate iniziali!

Inoltre poi, nella serie c’è un codice QR nascosto per leggere un fumetto gratuito! Come in Moon Knight, i Marvel Studios hanno voluto adottare questa strategia di marketing anche in Ms. Marvel. Il fumetto in questione è “Ms. Marvel (2014) #1”, conosciuto come il primo numero di Kamala Khan nella sua serie solista, proprio come il primo episodio è servito a introdurla nel MCU. Le cose sulla pagina sono diverse rispetto alla serie, ma lo spirito divertente e il tono caldo risuonano in modo molto simile.

Recensione Spoiler

Prima di passare all’episodio, diamo uno sguardo al titolo viene infatti nominato “Generation Why” il nome fa un chiaro riferimento al secondo volume del fumetto dedicato alla supereroina uscito nel 2015.

L’episodio iniziale di Ms. Marvel si apre con un video riassunto firmato “Slot Baby Production” ovvero il brand social che lei stessa ha creato, dove racconta quanto è accaduto nei due film precedenti degli Avengers: Infinity War ed Endgame dove in particolare spiega le vicende che hanno portato i vendicatori ad avere uno scontro con il titano pazzo, notiamo fin da subito che porta ad elogiare la sua supereroina preferita ovvero Carol Denvers.

L’ammirazione che Kamala prova nei confronti di Captain Marvel sfocia quasi nell’imitazione, infatti così ci viene mostrato durante il primo episodio citando i cosplay ovvero tendenza che ad oggi viene seguita da moltissimi ragazzi vestendosi proprio come i loro supereroi preferiti mostrando tutto questo in una gara di cosplay: L’avengercon dove Kamala parteciperà con un cosplay indovinate un po? di Captain Marvel.

Durante tutto l’episodio di Ms. Marvel vediamo però che la sua vita non è poi cosi semplice, lei stessa viene vista come strana e ribelle anche da sua madre e quando chiederà di partecipare a questa festa, sua madre in particolare dirà di no per via del vestito e delle tradizioni pakistane, infatti è costretta a dover andare all’Avengercon di nascosto.

In tutto questo Bruno (migliore amico di Kamala) le consiglia di aggiungere al vestito un suo tocco personale e lei stessa decide di inserire uno strano bracciale pakistano che, vediamo arrivare a metà puntata in un pacco, lei ne entrerà in possesso solo poco dopo in soffitta credendo che questo tocco in più le permetterà di vincere il premio come miglior costume.

ma quel bracciale, in realtà darà a lei quello che ha sempre sognato e sperato di avere un giorno, dei superpoteri, che però sfortunatamente non andrà bene poichè un energia cosmica esplode attraverso l’intero Avengercon per questo deve imparare ad utilizzare i suoi poteri.

Tutto questo mi ha fatto automaticamente pensare a Peter Parker perchè come lui anche Kamala non è nata con i poteri e che poi li acquisirà successivamente, come i film dedicati a Spider-Man, anche Ms. Marvel sembra dare un tocco adolescenziale, già nel primo episodio, affrontando tematiche come: ansia, paura, tormenti trovando un rifugio nel suo mondo fantastico.

Per il resto la serie ci mostra il rapporto che Kamala ha con i primi personaggi presenti in questa prima puntata, con genitori poco aperti al mondo dei supereroi e un fratello pronto a prendere in mano la sua vita e inoltre con Bruno che si presenta come miglior amico.

Ci sono ancora tanti altri personaggi da vedere e capire il peso che avranno, quale sarà il ruolo che potranno prendere accanto alla nuova supereroina, Ms. Marvel.

Ms. Marvel

Post Credit

Come da tradizione, anche qui ne troviamo una e chi ha già visto l’episodio ha notato che alla fine del primo episodio di Ms. Marvel è presente una scena post credit, infatti presenta un gran ritorno dell’agente speciale del Department of damage control: P. Clearly, Infatti in Spider-Man: No Way Home gioca un ruolo abbastanza fondamentale nelle indagini di Peter Parker dopo che la sua identità viene svelata da Mysterio.

Opinione finale con voto

Come inizio della serie di Ms. Marvel per me è stato sufficiente, la serie è iniziata bene, una serie adolescenziale diversa dal solito, piena di cultura pop, colori e fantasia, iniziando anche ad affrontare tematiche importanti per gli adolescenti quanto un primo sguardo alla cultura pakistana. Spero che la serie continuerà in questa maniera anche se sicuramente ci potrebbe stare qualche miglioramento.

Se dovessi concludere dando un voto per questo episodio iniziale darei un 7.5.

Questa serie sarà un prequel per l’atteso film “The Marvels” dove Imani Vellani prenderà nuovamente il ruolo di Kamala Khan insieme a Captain Marvel e Monica Rambeau.

Voi cosa ne pensate del primo episodio? Vi sta piacendo?

Ms. Marvel è la nuova serie originale targata Marvel Studios che ha come protagonista Kamala Khan, un’adolescente americana musulmana che cresce a Jersey City. Gamer appassionata e vorace scrittrice di fan-fiction, Kamala è una mega fan dei supereroi con un’immaginazione smisurata, soprattutto quando si parla di Captain Marvel. Eppure, Kamala si sente invisibile sia a casa che a scuola, questo finché non ottiene i superpoteri come gli eroi che ha sempre ammirato. La vita è più facile con i superpoteri, giusto?

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *