PARLANDO DEL MULTIVERSO, IL PRODUTTORE DELL’MCU CHIARISCE I COMMENTI DI KEVIN FEIGE (2022)

Il Marvel Cinematic Universe sta andando verso un emozionante opportunità di narrazione esplorando il multiverso.

Anche se il concetto viene affrontato in primo piano in “Doctor Strange In The Multiverse Of Madness” in realtà, si estende ben oltre il sequel con Benedict Cumberbatch. La serie tv Loki ha fornito la miglior spiegazione del multiverso tramite Colui che rimane interpretato da Jonathan Majors, ma come vediamo la sacra linea temporale viene distrutta alla fine della stagione, portando così la nascita di svariate linee temporali.

Questo momento in Loki è servito come punto di svolta per l’MCU stesso. L’ultimo film di Spider-Man: No Way Home, è stato il primo film ad esplorare il concetto di multiverso, mostrando le varianti di Peter Parker e i Villains provenienti da universi alternativi, ma a quanto pare questa è solo la punta dell’iceberg.

Adesso, un produttore dei Marvel Studios ha spiegato cosa sta accadendo davvero con la trama del Multiverso.

multiverso

Un Produttore Marvel risponde ai commenti di Kevin Feige sul multiverso

Richie Palmer ha avuto diverse riunioni per discutere sulla trama del multiverso attraverso l’MCU

Durante il finale della prima stagione di Loki, Sylvie uccide Colui che rimane, dando vita così al multiverso. Palmer quindi ha approfondito questo evento sottolineando che se Sylvie non l’avesse fatto, gli eventi di Spider-man: No Way Home non sarebbero stati possibili, descrivendolo come “riattivazione del Multiverso” Qui ciò che ha detto:

Se gli eventi in Loki non avessero mai preso parte e se Sylvie non avesse fatto quello che ha fatto, questo film e gli eventi precedenti in No Way Home, non sarebbero potuti accadere. E’ stata l’attivazione o la riattivazione del multiverso, che ha portato alla possibilità ciò che possiamo vedere in “What If…?” “Spider-Man: No Way Home” e Doctor Strange: In The Multiverse Of Madness”

Durante la premiere mondiale del sequel di Doctor Strange, il presidente dei Marvel Studios, Kevin Feige, ha chiarito un po’ la confusione che si era creata dicendo che ciò che Sylvie e Loki hanno fatto alla fine della prima stagione, permise direttamente ai due film usciti successivamente (No Way Home e Multiverse of Madness) di essere possibili.

C’è sempre un metodo per la follia, anche nel vasto multiverso, soprattutto per i fan Marvel che sanno che Loki e Sylvie hanno fatto qualcosa che ha reso tutto questo possibile, Colui che rimane è scomparso e ciò ha permesso all’incantesimo di fallire in No Way Home che porta il multiverso dentro questa follia.

Palmer ha inoltre chiarito i commenti di Feige, che ha spiegato cosa sta davvero succedendo con l’incantesimo di Strange nell’ ultimo film di Spider-Man.

Ciò a cui Kevin si riferiva è se l’incantesimo fosse andato nel modo in cui Strange pensava, anche se Peter Parker ha incasinato tutto così come ha fatto, avrebbe comunque colpito solo le persone all’interno del nostro universo, Doctor Strange non stava considerando di doverlo fare, nel modo di impostarlo e dare vita all’incantesimo era preoccupato per tutti gli altri infiniti universi che sono pieni di persone che sono a conoscenza dell’identità di Spider-Man. Non avrebbe dovuto essere un fattore importante, era qualcosa che Strange e Wong non sapevano a quel punto, di tenere conto di tutte queste realtà alternative nel multiverso.

multiverso

L’MCU espande la sua trama nel multiverso

Come sappiamo questo è solo l’inizio, tuttavia comunque il concetto di realtà alternative è un argomento abbastanza confuso.

Kevin Feige, ha precedentemente confermato che i vertici dello studio hanno tenuto una riunione per parlare delle regole che circondano l’uso del multiverso, dicendo che si è focalizzato su ciò che è stato esattamente, trasmettere l’eccitazione attorno al multiverso. Sebbene possano esserci dei commenti contrastanti, le dichiarazioni di Palmer e Feige hanno voluto chiarire che il franchise è tutto compreso con il concetto. Le trame interconnesse presenti all’interno del MCU sono uno strumento perfetto per spiegare cosa potrà accadere e cosa succede davvero.

Anche se lo sceneggiatore di Loki, Michael Waldron, avrebbe voluto non aver definito alcune regole del multiverso in maniera così chiara all’interno della serie presente su Disney +, forti connessioni come l’incantesimo lanciato in No Way Home, servono per supportare l’idea che il multiverso sia stato scatenato, facendo così capire ai fan di tutto il mondo cosa sta realmente accadendo. È comunque importante sapere che durante gli eventi di No Way Home e Multiverse of Madness, Strange e Wong non siano a conoscenza di quello che è successo in Loki.

Mentre entrambi scopriranno di Kang o di Colui che rimane prima piuttosto che dopo, far indovinare ai fan quando ciò sarebbe accaduto è la parte divertente dell’esplorazione di queste storie tra loro connesse, inoltre scoprire cosa ha fatto Sylvie aiuterebbe soprattutto Strange a capire cosa è andato storto durante gli eventi di No Way Home.

multiverso

E voi, cosa ne pensate? Qui potete trovare la nostra recensione!

Doctor Strange 2 logo - Waldron

Nel nuovo Doctor Strange in the Multiverse of Madness, l’MCU sblocca ufficialmente il Multiverso e spinge oltre i propri confini e oltre. Il viaggio all’interno dell’ignoto insieme a Doctor Strange che, con l’aiuto dei suoi alleati mistici nuovi e conosciuti, attraverserà le sbalorditive e allo stesso tempo pericolose realtà del Multiverso per confrontarsi con un nuovo misterioso avversario.

Fonte ufficiale: The Direct

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.