Star WarsRecensioni

Star Wars: The Bad Batch Stagione 3 – Ecco la nostra recensione della nona puntata! (2024)

Il nono episodio della terza stagione di The Bad Batch, intitolato “La messaggiera”, ha ospitato il tanto discusso ritorno di un celebre personaggio di The Clone Wars e con esso diverse questioni ancora non spiegate. 

Chi ci segue sa già che la recensione sarà divisa in diverse categorie: la parte spoiler, con tanto di analisi della puntata, e infine l’opinione finale con voto.

Star Wars: The Bad Batch
Star Wars: The Bad Batch – Nona Puntata

PER RESTARE SEMPRE AGGIORNATI SU TUTTE LE NEWS, SEGUITE IL NOSTRO CANALE TELEGRAM!


Recensione Spoiler Star Wars: The Bad Batch – Nona Puntata

L’episodio inizia su Pabu, dove nel mentre che Crosshair e Wrecker aiutano un pescatore locale a sistemare degli oggetti, Hunter gli interrompe per comunicargli di non aver ancora ricevuto nulla da Fennec Shand nonostante avessero un accordo. Nel mentre, Omega e Batcher si rilassano giocando a palla sulla spiaggia quando il mastino fiuta qualcosa che non va nella grotta e si reca dentro essa.

Sarà proprio qui che vedremo finalmente Asajj Ventress. Nel mentre, Batcher corre verso i cloni, che, intuendo che la ragazzina possa trovarsi in pericolo, si fiondano da lei. Una volta raggiunta la caverna, la Bad Batch si trova faccia a faccia con Ventress, che non può non fare a meno di sbeffeggiare la squadra per la facilità con cui ha trovato il loro nascondiglio.

Dopo attimi di tensione, Asajj rivela di essere il contatto di Fennec e dunque gli animi si placano momentaneamente. L’aspetto di Ventress è molto simile a quello visto nella quinta stagione di The Clone Wars, con i suoi abiti da cacciatrice di taglie e il suo spallaccio con il simbolo del Serpente Nero disegnato sopra. Tuttavia, l’aspetto non deriva in totalità da The Clone Wars, bensì dal romanzo canonico “L’Apprendista del Lato Oscuro”.

Infatti, essa presenta una capigliatura con capelli color argento e la sua spada laser, che tuttavia differisce da quella vista nel romanzo. Infatti, la lama che Ventress possiede nel romanzo è stata acquistata dal mercato nero, mentre in questa circostanza l’elsa della lama è identica all’elsa delle sue vecchie spade. 

Star Wars: The Bad Batch
Star Wars: The Bad Batch – Nona Puntata

Senza perdersi in chiacchiere, Omega chiede informazioni sul Valore-M e perché l’Impero cerca individui con questo valore. Ventress fornirà una spiegazione riguardante il Valore-M, sottolineando che tutti hanno una quantità di Valore-M nel sangue, ma ogni individuo ne ha una quantità differente l’uno dall’altro e che ciò influisce sulle capacità dell’individuo di connettersi ed utilizzare la Forza.

La Bad Batch, sentendo parlare di Forza, ricollegano il tutto ai Jedi e ciò non fa altro che scaturire una forte emozione in Omega che tuttavia verrà placata da Ventress, che riporta la ragazza con i piedi per terra dicendo che non è un valore nel sangue a renderti un Jedi, bensì uno specifico addestramento, aggiungendo di non aver mai udito di cloni sensibili alla Forza, andando erroneamente a sottolineare a noi spettatori la difficoltà del progetto Negromante che consiste proprio nel creare un clone sensibile alla Forza.

La conversazione continua con Ventress che sottolinea come la possibilità sia ancora viva, essendo che Omega non è un clone convenzionale e che quindi sia possibile che Omega abbia un numero di midi-clorianti sufficiente per poter utilizzare la Forza. Ventress è sul punto di andar via, ma viene bloccata da Omega che le chiede di testarla per capire se il Valore-M in lei è degno di nota, anche se non aveva a disposizione l’attrezzatura adatta per testare ciò, attrezzatura che vediamo in episodio I. Ventress decide di sottoporla a dei test.

Star Wars: The Bad Batch
Star Wars: The Bad Batch – Nona Puntata

Il primo di esso si basa sull’equilibrio, proprio come quello dovuto affrontare da Luke Skywalker su Dagobah. Durante lo svolgimento del primo test, Omega chiede con curiosità a Ventress se fosse una Jedi, ed essa risponde di no, ma di conoscere alcune delle vie dell’ordine. Infatti, Asajj non è del tutto estranea al mondo Jedi, come abbiamo visto all’interno di The Clone Wars, dove viene mostrata una giovane Ventress addestrarsi con il cavaliere Jedi Ky Narec su Rattatak. Crosshair torna da Hunter e Wrecker dopo aver controllato i file degli archivi della Repubblica, comunicando ai due che quella che avevano di fronte era proprio l’ex agente Separatista.

Capito che i cloni avevano scoperto la sua identità, manda fa allontanare la ragazza sottoponendola alla seconda prova che consisteva nel raccogliere un fiore situato in cima alla montagna entro il tramonto. Una volta che la ragazza corre via, Ventress avvisa i cloni dicendo che non gli conviene fare azioni avventate, disarmando facilmente. Lo scontro così diventa corpo a corpo, ma nemmeno in questa situazione la Clone Force 99 ha qualche speranza. Lo scontro è condito con delle frasi pungenti di Ventress.

Hunter e Crosshair recuperano i propri blaster, costringendo Ventress a sguainare la sua spada a lama gialla, arma ottenuta nel modo sopracitato. Lo scontro ovviamente volge a favore di Ventress, tanto è che una volta tornata dalla prova Omega trova Ventress che punta la sua lama verso Hunter, nel mentre che soffoca con la Forza Wrecker. Qui vediamo il grande cambiamento di Ventress rispetto alle Guerre dei Cloni. Infatti, essa resiste al suo istinto e risparmia la vita ai cloni, dicendo infine che durante la guerra erano tutte pedine e che tutti avevano perso. La squadra si riunisce alla propria nave e proprio lì Omega tenta di convincere la Bad Batch del cambiamento di Ventress.

Essi tuttavia non sono disposti a cambiare idea, essendo consci di quello che Asajj ha fatto durante la guerra. Passata la notte, Omega raggiunge il porto dove Ventress la stava aspettando per svolgere la terza prova, la prova consisteva nel tentare di connettersi alla natura, essendo che come Ventress sottolinea, chi ha un forte Valore-M solitamente ha una forte connessione con la natura, come nel caso di Ezra Bridger. Una volta allontanatisi dalla costa con una barca, la ragazza si sottopone alla prova che consisteva nell’espandersi nella Forza, stessa prova a cui Luke sottoporrà Rey su Ahch-To.

La ragazza non riesce a percepire niente, e Ventress darà proprio la colpa all’iperprotettività dei tre, che in effetti stavano tenendo sotto controllo la situazione. Omega, frustrata dalla situazione, mette in dubbio le capacità di Ventress, che senza proferire parola passa subito al pratico, espandendosi nella Forza e attirando dei pesci locali chiamati mante dal colorito fosforescente.

Star Wars: The Bad Batch
Star Wars: The Bad Batch – Nona Puntata

Tuttavia, Ventress risveglia anche una creatura mostruosa inedita chiamata Vrathean. La bestia attacca Ventress e Omega, arrivando a catturare con i suoi tentacoli quest’ultima, che verrà salvata in seguito da Ajass con l’ausilio della Bad Batch. Una volta messa al sicuro la ragazzina, Ventress calma la creatura connettendosi con essa attraverso la Forza, in modo molto simile a quello visto in Star Wars Rebels ad opera di Ezra Bridger. Dopo la turbolenta situazione, la Bad Batch e Ventress tornano alla caverna, ma prima che quest’ultima possa andar via, viene fermata da Omega che le chiede se in lei è presente un Valore-M considerevole.

Tuttavia, Asajj risponde negativamente, scaturendo un dubbio in Omega in merito alla sua importanza per l’Impero. Omega, affranta, va via, e mentre Ventress stava per fare lo stesso, viene fermata da Crosshair che l’accusa di aver mentito alla ragazzina. Anche se Ventress non conferma né smentisce le parole del clone, ribadisce che in caso avesse davvero tali capacità, andrebbe addestrata e che ciò la porterebbe a compiere strade separate dalle loro. Come ultimo avviso, suggerisce di lasciare Pabu, essendo che esso non è un luogo sicuro.

Quando viene chiesto alla donna se avesse paura che l’Impero la potesse braccare, lei risponde: “Possono tentare, ma mi rimangono ancora alcune vite”, riferimento chiaro e palese alle vicende del romanzo “L’Apprendista del Lato Oscuro”, in cui a culmine di esso muore. Riguardo ciò, avremo modo di approfondire più avanti. 


SEGUITECI ANCHE SULLA NOSTRA PAGINA INSTAGRAM PER RIMANERE SEMPRE SUL PEZZO!


Opinione finale con voto

Finisce così l’episodio 9 della terza stagione di The Bad Batch. Quest’episodio, nonostante abbia elementi molto interessanti, pecca su molti punti di vista. Oltre ciò, la scelta di riportare Ventress in vita non è stata particolarmente gradita da parte mia, essendo che il suo arco narrativo era perfettamente finito e completo nel suo romanzo dedicato, “L’Apprendista del Lato Oscuro”. Aldilà di ciò, bisogna tuttavia spezzare una lancia a favore di questo episodio e della stagione in generale, la quale ha raggiunto livelli altissimi di animazione, migliorando molto la formula che ci accompagna dal 2008 con il film “Star Wars: The Clone Wars”.

Voto: 8/10

Star Wars: The Bad Batch
Star Wars: The Bad Batch – Nona Puntata

SEGUITECI ANCHE SUL NOSTRO PROFILO TWITTER, SU CUI PUBBLICHIAMO LE PIÙ IMPORTANTI NOTIZIE DEL MONDO NERD!


Che cosa ne pensate? A voi è piaciuta la puntata di Star Wars – The Bad Batch?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *