STRANGER THINGS 4 VOL.2 – LA NOSTRA RECENSIONE! (2022)

Ieri, 1 luglio 2022, è uscito su Netflix il secondo volume della penultima stagione di Stranger Things, e oggi, noi di NerdAlQuadrato vi portiamo la nostra recensione di questo emozionante epilogo, facendo una recensione no-spoiler, una spoiler, e parlando dei personaggi e dell’aspetto tecnico, ovviamente con un voto finale del volume!

Per chi non avesse visto ancora gli episodi della serie, consigliamo solo di leggere la recensione no-spoiler della serie.

STRANGER THINGS 4 VOL.2 - LA NOSTRA RECENSIONE! (2022)

PER RESTARE SEMPRE AGGIORNATI SU TUTTE LE NEWS, SEGUITE IL NOSTRO CANALE TELEGRAM!


Recensione No-Spoiler di Stranger Things 4 Vol.2

Questo volume 2 della quarta stagione di Stranger Things ha lasciato noi spettatori incollati allo schermo per quasi quattro ore, facendoci vivere l’epilogo con il fiato sospeso, magari qualche momento più lento rispetto ad altri, e una conclusione che ci pone molte domande. Il volume inizia subito da dove c’eravamo lasciati nell’episodio 7, inoltre, questi due unici episodi, hanno colmato una buonissima parte di domande e di teorie che i fan si erano posti, purtroppo tralasciandone alcuni, e con “alcuni” parlo di qualche buco di trama ancora irrisolto.

La quarta stagione di Stranger Things, come abbiamo visto nel precedente volume, ha avuto collegamenti con il passato impressionanti, con il colpo di scena sull’identità di Vecna, e anche in questo volume si risente quella curiosità e sorpresa di scoprire come tutto fosse collegato. Con momenti commoventi, emozionanti, e che ci hanno fatto sudare freddo, questo volume ha portato alla serie un’enorme stagione, probabilmente aggirandosi tra le migliori stagioni, secondo noi.

Forse alcuni fan sono delusi dalle aspettative che i fratelli Duffer stavano alimentando, parlando di tantissime morti, carneficine e di tanti personaggi importanti che non avremmo più rivisto dopo il finale. Scelta azzardata o strategia? Solo loro potranno risponderci. Infine regia, effetti speciali e personaggi sono trattati molto bene, ma ne riparleremo meglio nei punti appositi, confrontando anche il primo volume di questa stagione di Stranger Things.

Voto: 9

STRANGER THINGS 4 VOL.2 - LA NOSTRA RECENSIONE! (2022)

Recensione Spoiler di Stranger Things 4 Vol.2

Come scritto in precedenza, questa conclusione della quarta stagione ha soddisfatto le aspettative della maggior parte di fan, mostrandoci uno scontro da più parti contro Vecna, il tutto condito da una colonna sonora che riesce a mettere la pelle d’oca nei momenti più cruciali. Partiamo da episodio 8, intitolato “Papà” proprio in onore a Dr. Brenner che alla fine di questo episodio, muore (e questa volta abbiamo anche il cadavere) dopo esser riuscito a portare in salvo Undici fuori dal bunker.

La parte dentro al bunker mi è piaciuta particolarmente per l’ultima evoluzione del rapporto tra la ragazza e il dottore, ponendo dopo quattro stagioni una degna fine, sentendo chiaramente i sentimenti contrastanti di Undi in quel momento. Una degna fine del loro rapporto, ma sicuramente non una degna morte per Brenner, lasciandoci con un po’ di amaro in bocca per il breve scontro inconcluso tra lui e sua “figlia”, con quest’ultima di nuovo con i suoi poteri, dove sarebbe andato sicuramente ad una morte più degna.

Dall’altra faccia del globo invece, abbiamo visto finalmente quell’essere intravisto in un teaser per questo volume, delle particelle che i russi chiamano “l’ombra“. Proprio in Russia, assistiamo finalmente alla creazione della coppia tra Hopper e Joyce. Personalmente, ho desiderato fino all’ultimo l’avverarsi di questa coppia, e l’assistiamo con un discorso molto toccante che ci riporta alla stagione 3 della serie.

Non solo questo, come vedremo nell’ultimo episodio, si ricollega alle stagioni precedenti. Un esempio? 001 che spiega le “origini” del Mind Flayer, una scena che ho apprezzato un casino. Non so voi, ma quando tanti pezzi di puzzle in una serie come Stranger Things si collegano, è affascinante, soprattutto se la vicenda è narrata sia con il video che con l’audio.

Ora che ci stiamo spostando sull’ultimo episodio, vorrei aprire una piccola parentesi per Yuri: secondo me, pur essendo pazzo e doppiogiochista, è stato un bel personaggio che ci ha tirato filo da torcere nel primo volume, e in questo si redime grazie ad Antonov, con un discorso che non mi aspettavo e che mi ha sorpreso, per poi fare la sua entrata finale in elicottero facendo tirare un sospiro di sollievo sia ai tre nella prigione sia a noi che abbiamo assistito a questa “rinascita” del contrabbandiere di burro di arachidi. In questo episodio, il minutaggio del team di Hawkins supera tutti gli altri, colmando la scarsa evoluzione che c’era stata nell’episodio precedente.

STRANGER THINGS 4 VOL.2 - LA NOSTRA RECENSIONE! (2022)

Come suggerisce il titolo, in questa ultima puntata della penultima stagione di Stranger Things assistiamo al piano ideato dal gruppo, diviso in quattro parti, sentendo in ognuna di esse della tensione da parte di tutti. E questa tensione accresce più si va avanti con le fasi. Non bastava il fatto che i pipistrelli del sottosopra riuscissero ad entrare nel camper dopo aver ascoltato un pezzo da solista (scusate il francesismo) con i contro coglioni, ma anche dell’entrata di Jason e la sua squadra pronti a far fuori Lucas, credendolo membro della “setta” Hellfire.

Ed è qui che Eddie ci lascia, purtroppo, sacrificandosi per far prendere tempo a Dustin. Non mi ha scosso quanto altre morti nell’intera serie, ma si sente il dolore che Dustin prova mentre un suo amico gli sta morendo sdraiato sulle sue gambe. Ci accorgiamo quindi che i nostri nerd sono in pericolo, sia ad Hakwins che nel sottosopra, trasmettendoci un senso di sconfitta, ottimo per poi ribaltare la situazione con una delle scene d’azione più attese della stagione. Davvero un bello scontro, aiutato in primis dalla colonna sonora, che anche in questo caso si dimostra all’altezza.

Ora c’è un momento particolare, ovvero l’inizio della “morte” di Max, che risulta lenta, e già così capisci che il personaggio non morirà ma verrà salvato all’ultimo secondo, anche se avrei preferito che facesse la fine di tutti gli altri ragazzi marchiati da Vecna. Sopravvive, ma la catastrofe arriva comunque, e infatti vediamo i quattro portali riconnettersi creando enormi crepe che distruggono parzialmente Hakwins, una scena davvero ben fatta.

Con un Vecna ferito e una Hawkins a pezzi, arriviamo quindi alla parte conclusiva, “all’epilogo dell’epilogo”, che con una scena commovente tra i personaggi che si riconciliano (in particolare tra Hopper e Undici), senza far mancare ovviamente la scena finale che anticipa la quinta e ultima stagione di Stranger Things: un ultimo scontro contro Vecna e il sottosopra, per porre fine a questa serie di “cose strane” che ci accompagna dal 2016 e che sta per giungere al termine.

STRANGER THINGS 4 VOL.2 - LA NOSTRA RECENSIONE! (2022)

Personaggi e Cast di Stranger Things

In questa penultima stagione di Stranger Things, vediamo personaggi trattati bene e personaggi trattati male, e quest’ultimi hanno fatto un passo avanti proprio in questo secondo volume. Cito infatti Will, Jonathan e Argyle, che nel primo volume sono stati assenti e mezzi fatti, quasi ridicolizzando gli ultimi due. Qua finalmente si rendono utili e con le loro idee e azioni hanno contribuito allo scontro. Ancora non ci hanno rivelato direttamente che Will sia omosessuale e che sia innamorato segretamente di Mike, e si spera quindi nella stagione 5 un finale degno anche per lui. Passando in Russia, come ho spiegato in precedenza, Yuri è stato un buon personaggio, con un medio-basso minutaggio ma significativo.

Ormai è dalla seconda stagione, grazie a Murray, che i personaggi di Stranger Things si collegano al mondo russo, e se nella terza stagione le abbiamo viste come due fazioni opposte (come giusto che sia), in questi due volumi assistiamo all’evoluzione di un’amicizia tra Hopper e Antonov, scoprendo di più sulla vita di quest’ultimo e non facendolo vedere come “un nemico della fazione opposta”.

Tralasciando i personaggi più longevi della serie di Stranger Things che ormai conosciamo tutti, spicca Eddie, un pezzo da novanta di questa stagione, che con il suo carattere è riuscito a farsi amare, morendo purtroppo proprio verso la fine della loro battaglia e facendoci soffrire, non solo in quel momento, ma anche in quello seguente, quando suo zio viene informato da Dustin. Sicuramente un personaggio ben strutturato, non come il Dr. Brenner che, resuscitato a caso senza nessuna ferita grave dopo l’incidente nel finale della prima stagione, ha pure una morte che ha fatto storcere il naso sia a me che ad altri fan.

Infine arriviamo a “001-Henry-Vecna”, che si alza al primo posto dei villain di Stranger Things. Ottimo attore, ottima caratterizzazione, ottima la sua storia e di come sia sempre stato collegato a tutto. Un vero bel cattivo di stagione, o meglio, di 5 stagioni ormai, dato che ha rivelato di essere sempre stato lui negli eventi degli ultimi anni e lo sarà ancora nell’ultima stagione, essendo sopravvissuto. Attendo con ansia il continuo del suo personaggio.

STRANGER THINGS 4 VOL.2 - LA NOSTRA RECENSIONE! (2022)

Aspetto tecnico

Avrete notato che ho speso molte buone parole riguardo le colonne sonore degli ultimi episodi, ma come ben avrete potuto sentire, sono tutte azzeccate. “Running Up That Hill” ma modificata e più figa durante lo scontro con Vecna? Emozionante è dir poco. “Master Of Puppets” suonata da Eddie sul camper facendomi scuotere la testa grazie al suo ritmo e all’epicità della scena? Pazzesco. La musica principale della intro di Stranger Things quando sta arrivando la fine e vediamo tutti i protagonisti uniti? Un lago (di sbo) godurioso. Insomma, in questa stagione le musiche anni ’80 riusciamo a sentirle in ogni episodio, inculcandocele nella testa. Colonne sonore: approved.

Parlando invece di effetti visivi e fotografia, anche quelli non sono da meno, magari con qualche piccola carenza di effetti nelle scene con 001 nel sottosopra, ma non si sentono e non danno fastidio. Nel complesso, è una stagione con effetti visivi riusciti molto bene, continuando a rendere il mondo di Stranger Things unico sia per le sue forme che per i suoi personaggi.

STRANGER THINGS 4 VOL.2 - LA NOSTRA RECENSIONE! (2022)

Opinione finale con voto

Come ho già spoilerato prima, con la recensione no-spoiler, per me questa stagione di Stranger Things è la migliore tra tutte, e si piazza in testa alla classifica. Non credo di essermi mai incuriosito così tanto di un villain della serie come con Vecna, e il modo in cui la stagione è suddivisa in tre/quattro sotto trame, una per gruppo, è stata davvero ben fatta. Hanno dato spazio di raccontare le vicende di ogni gruppo che ha collaborato per raggiungere questo scopo, chi consciamente e chi no. Ottima stagione, e spero che anche la prossima sia con la stessa qualità di questa, possibilmente senza dividerla in più parti e senza dover aspettare altri tre anni.

Voto: 9

STRANGER THINGS 4 VOL.2 - LA NOSTRA RECENSIONE! (2022)

SEGUITECI ANCHE SUL NOSTRO PROFILO TIKTOK, IN CUI PUBBLICHIAMO EDIT E VIDEO NEWS, A TEMA MARVEL!


E voi, cosa ne pensate? VI è piaciuta questa stagione di Stranger Things?

/ 5
Grazie per aver votato!