BLACK PANTHER: WAKANDA FOREVER – DISNEY CONFERMA IL SALTO TEMPORALE DOPO LA MORTE DI T’CHALLA (2022)

Mancano poche settimane, ormai, all’uscita nelle sale dell’ultimo film della fase 4, Black Panther: Wakanda Forever.

La storia dovrà continuare senza lo stesso Black Panther dopo la tragica scomparsa di Chadwick Boseman, con il personaggio che non è stato recastato per il sequel.

Black Panther: Wakanda Forever

PER RESTARE SEMPRE AGGIORNATI SU TUTTE LE NEWS, SEGUITE IL NOSTRO CANALE TELEGRAM!


BLACK PANTHER: WAKANDA FOREVER – CONFERMATO IL SALTO TEMPORALE

In Black Panther: Wakanda Forever è confermato che i wakandiani dovranno affrontare la morte del re T’Challa, ma non è ancora chiaro in quale preciso lasso di tempo della timeline degli eventi del Marvel Cinematic Universe sarà ambientato questo sequel. E mentre la risposta a tale quesito rimane sconosciuta, la Disney ha recentemente rilasciato una nuova dichiarazione ufficiale sul film che chiarisce a che punto si trovano i personaggi nel loro percorso.

Secondo le ultime dichiarazioni della Disney su Black Panther: Wakanda Forever, il sequel sarà ambientato un anno dopo la morte di T’Challa all’interno del MCU.

Come detto dal regista Ryan Coogler, la regina Ramonda si renderà conto che è trascorso  un anno dalla morte di T’Challa e che Shuri non è ancora rinsavita, decidendo quindi di allontanarsi dal Wakanda. Ma questo le porta rapidamente al loro primo incontro con Namor The Sub-Mariner interpretato da Tenoch Huerta:

Ramonda si rende conto che è passato un anno dalla morte di T’Challa e Shuri non si sta ancora riprendendo, non sta facendo passi per andare avanti in modo sano. Si ritirano, allontanandosi dalla città, dalla tecnologia, per vivere senza distrazioni ed eseguire quello che è essenzialmente un rituale di dolore. È allora che Namor si fa vivo.

Ryan Coogler

Coogler ha anche approfondito alcuni dettagli su Namor, spiegandoci che è il re di una nuova versione di Atlantide e sostiene che “il Wakanda non è così sicuro come si pensava”:

Nella nostra storia, è il re di Talokan, una civiltà sottomarina nascosta che è la nostra versione reinventata del regno dei fumetti di Atlantide. La sua apparizione lì, mostra che Wakanda non è sicuro come pensavano, presentandosi a Ramonda e Shuri con una proposta.

Ryan Coogler

Il produttore Nate Moore ha elogiato Ryan Coogler per il suo lavoro nel “mettere insieme questi scenari”, con Namor che ha effettivamente trovato alcune cose in comune con Ramonda e Shuri:

L’idea di una società che è stata costretta a nascondersi a causa degli eventi del mondo esterno è molto pertinente al mondo di Black Panther nel Marvel Cinematic Universe. Ryan è un regista molto esperto nel mettere insieme queste cose. Le preoccupazioni di Namor risuonano con Ramanda e Shuri: le loro nazioni hanno alcune cose in comune. Ma potrebbero non essere d’accordo con la sua soluzione.

Nate Moore

Moore si è anche tuffato in più dettagli della storia, concentrandosi su come il Wakanda debba andare avanti in un mondo in cui T’Challa ora non c’è più:

Affinché la storia del Wakanda andasse avanti in un mondo in cui T’Challa ora non c’è più, aveva senso solo indagare sul significato di quella perdita per tutte le persone più vicine a lui. E non c’è nessuno che sentirà quel dolore più della sua sorellina, Shuri

Nate Moore

In questo film, Shuri tenta di perdersi nel suo lavoro nel laboratorio di Wakanda finché non incontra Namor, anche se è tutt’altro che sola nel suo dolore e nel suo desiderio di mantenere saldo il posto di Wakanda nel mondo. Questo metterà Shuri e la regina Ramonda al fianco di altri personaggi come Nakia, il sovrano della tribù dei Jabari M’Baku, due guerriere Dora Milaje come Ayo e Aneka e l’ agente della CIA Everett Ross.


SEGUITECI ANCHE SULLA NOSTRA PAGINA INSTAGRAM PER RIMANERE SEMPRE SUL PEZZO!


ANDARE OLTRE LA MORTE DI T’CHALLA

Questo sequel che è ambientato un anno dopo la morte di T’Challa. Non è ancora chiaro, tuttavia, a che punto si trovi nella sequenza temporale del MCU. Con le voci che indicano che Black Panther: Wakanda Forever duri più di due ore e mezza, la storia dovrebbe avere tutto il tempo per rendere omaggio al defunto Chadwick Boseman, e anche dar spazio a importanti chiarimenti sul futuro del Wakanda.

E mentre questo salto temporale dovrebbe teoricamente aiutare la nazione nel suo processo di ripresa, Shuri e la famiglia reale avranno ancora difficoltà nel gestire il nuovo scenario senza il loro fratello e leader, re T’Challa. Questo renderà il loro primo incontro con Namor ancora più di una prova, anche se sarà solo una delle tante sfide che il gruppo principale di eroi dovrà affrontare in questa nuova pellicola.


SEGUITECI ANCHE SUL NOSTRO PROFILO TIKTOK, IN CUI PUBBLICHIAMO EDIT E VIDEO NEWS, A TEMA MARVEL!


E voi, cosa ne pensate? Avete hype per Black Panther: Wakanda Forever?

Fonte: TheDirect

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.