WANDAVISION – ECCO COME LA SERIE È COLLEGATA A THOR (2022)

WandaVision, all’interno del nuovo libro Marvel’s: The Art of the Series, il prop-master della serie tv Russell Bobbitt ha rivelato che il Darkhold visto nello show presenta un riferimento all’Yggdrasil (alias Albero del Mondo) visto nei film di Thor.

WandaVision
Scarlet Witch in WandaVision

La serie incentrata su Wanda Maximoff ha offerto uno sguardo alla vita dell’eroina post-Avengers: Endgame mentre portava gli spettatori in un viaggio attraverso gli annali della storia delle sitcom. È stato un approccio creativo alla narrazione Marvel, che ha tenuto i fan incollati alla TV un episodio dopo l’altro.

Ora che la pluripremiata serie televisiva è diventata un esempio tra i prodotti Marvel, le persone dietro di essa hanno avuto la possibilità di godersi la soddisfazione dopo il loro duro lavoro. Questa specie di giro della vittoria ha rivelato una miriade di Easter Egg e di segreti nascosti che sarebbero stati lasciati da parte senza essere scoperti se non fossero stati evidenziati.

WandaVision
Scarlet Witch in WandaVision

Bobbitt e il team che si occupa degli oggetti di scena hanno deciso di andare “indietro nel tempo” per il design del Darkhold includendo dettagli dall’aspetto antico, tra cui l’Yggdrasill di Asgard.

“Abbiamo iniziato molto, molto tempo fa, nelle prime epoche del design dei libri, usando il betal e le pietre e qualsiasi elemento che potevano essere in grado di trovare nei primi, primissimi tempi della fabbricazione dei libri. Siamo partiti da lì. Abbiamo aggiunto un po’ di Yggdrasil, che è l’albero della Marvel che racchiude tutti e nove i regni. Abbiamo giocato con quello. Abbiamo giocato con i mosaici. Abbiamo giocato con le pietre. Abbiamo giocato con tutto questo genere di cose.”

WandaVision
Yggdrasil

Yggdrasil, che la Marvel ha estrapolato e poi riadattato dai miti norreni proprio come tutta la storia del loro Thor, è un concetto asgardiano che collega i Nove Regni del MCU insieme, non è stato più visto nella sua forma fisica da Thor: The Dark World ed è stato probabilmente una vittima nella carneficina di Thor Ragnarok.

WandaVision
Darkhold

Il prop-master ha detto che l’aspetto del libro “è passato attraverso molti cambiamenti di design“, menzionando che hanno avuto aiuto dal team di Doctor Strange in the Multiverse of Madness perché l’antico testo sarebbe dovuto apparire nel sequel in arrivo. Ha sottolineato che era importante che sembrasse “un libro della biblioteca del Kamar-Taj:”

“Il loro design è quello che abbiamo usato, e in realtà Londra ha fatto il libro degli incantesimi per noi. La rilegatura ha dei geroglifici, e le pagine hanno questa specie di sensazione alla Doctor Strange, come se fosse un libro della biblioteca del Kamar-Taj.”

WandaVision

È bello vedere due differenti titoli dei Marvel Studios riunirsi per decidere il design di un solo oggetto di scena mentre è presente nella serie di un altro eroe. Ovviamente, il Darkhold giocherà un ruolo molto importante in Multiverse of Madness, in quanto si dice che esso sia la causa della corruzione di Wanda Maximoff e che durante il film la porterà a diventare la tanto aspettata villain della pellicola. Questo tuttavia era solo un piccolo Easter Egg di WandaVision, con un riferimento alla trilogia di Thor (che sta per ricevere un quarto capitolo), modellato per essere adatto anche a Doctor Strange.

Il Darkhold è apparso anche in altre serie di Marvel Television che non sono collegate al Marvel Cinematic Universe, come Agents of S.H.I.E.L.D. e Runaways. Nel MCU invece come tutti noi sappiamo è apparso per la prima volta in WandaVision e ha aperto le porte a un sacco di possibilità, facendo diventare Wanda cosciente dell’immenso potere che finora non ha mai sprigionato e permettendole di diventare l’antagonista principale dell’imminente Doctor Strange in the Multiverse of Madness.

Vi ricordiamo che il sequel di Doctor Strange uscirà nelle sale di tutto il mondo il 4 Maggio, mentre WandaVision è interamente disponibile in streaming su Disney +.

WandaVision
La serie “WandaVision”, dei Marvel Studios, unisce lo stile delle classiche sitcom all’Universo Cinematografico Marvel in cui Wanda Maximoff (Elizabeth Olsen) e Visione (Paul Bettany), due esseri dotati di superpoteri che conducono una tranquilla vita di periferia, iniziano a sospettare che niente sia come sembra. La serie è diretta da Matt Shakman e Jac Schaeffer è a capo degli sceneggiatori. Voi avete visto WandaVision?
/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.