WEREWOLF BY NIGHT – MICHAEL GIACCHINO SPIEGA IL FINALE DELLO SPECIALE (2022)

Il primo trailer di Werewolf by Night, nella versione italiana Licantropus ha sorpreso un po’ tutti quando è stato presentato in bianco e nero. Lo stesso produttore del progetto, Brian Gay ha spiegato che tutto ciò è un omaggio a quei celebri film del genere horror dei primi anni 30, il che è praticamente nuovo all’interno del MCU. Il regista di questo prodotto, Michael Giacchino, ha rivelato di aver sempre pensato che questa tecnica del bianco e nero ha aiutato la pellicola a nascondere il sangue e quindi mantenere tutto entro un certo intervallo.

⚠️ ATTENZIONE: ALLERTA SPOILER SU “WEREWOLF BY NIGHT” ⚠️

Inoltre è vero che quest’uso combinato tra bianco e nero e le rappresentazioni accurate dei mostri sulla piattaforma in streaming, hanno avuto un accoglienza positiva da parte dei fan e soprattutto dei critici, i quali hanno da subito condiviso le loro impressioni positive riguardo la pellicola. Adesso, il regista Giacchino, ha parlato di un cambiamento totalmente inaspettato all’interno del finale.

WEREWOLF BY NIGHT - MICHAEL GIACCHINO SPIEGA IL FINALE DEL CORTO MARVEL (2022)

PER RESTARE SEMPRE AGGIORNATI SU TUTTE LE NEWS, SEGUITE IL NOSTRO CANALE TELEGRAM!


Il regista di Werewolf by Night spiega il finale

Dopo tutto lo speciale interamente in bianco e nero, il finale ha mostrato un netto cambiamento nel momento in cui Elsa entra in possesso della Bloodstone. Durante una breve intervista, il regista di Werewolf by night ha spiegato il perchè di questo cambiamento, sottolineando che rappresenta un cambiamento nella dinamica del loro mondo. Viene poi sottolineato che, Elsa Bloodstone interpretata da Laura donnelly è ora al comando e che quindi stesse portando una sorta di luce:

Tutto questo per me rappresenta un cambiamento sotto la dinamica del loro mondo, come se, Elsa fosse ora al comando, come se stesse portando una luce che nel mondo prima non esisteva”

Michael Giacchino

Giacchino continua raccontando la lezione che Elsa ha imparato durante lo speciale:

Prima di adesso, il padre di Elsa gestiva tutto in maniera diversa, nel senso che -sei un mostro?- -okay, dovresti essere morto-  penso che la lezione per Elsa sia stata quella che tutti dovremmo imparare, quella che speriamo impari il mondo, ovvero che non tutti sono un unica cosa. sai, tutto ha un livello e una profondità proprio per questo l’umanità merita empatia, per questo ho pensato -ora è un mondo completamente nuovo, vediamo cosa succede dopo questo-”

Michael Giacchino
WEREWOLF BY NIGHT - MICHAEL GIACCHINO SPIEGA IL FINALE DEL CORTO MARVEL (2022)
Werewolf by Night

Questo design totalmente moderno del lupo mannaro è stato sottolineato in alcune domande, portando Giacchino a decidere di voler mantenere le caratteristiche umane del personaggio. Infatti, il regista ha condiviso che mantenere queste qualità umane nel lupo mannaro è stato molto importante:

Una delle cose che ho amato in film come: Un lupo mannaro americano a Londra, è che effettivamente puoi vedere l’attore, i suoi occhi, non si è semplicemente trasformato in un lupo. Sai, riusciva a mantenere le sue qualità umane, questo per me è stato molto importante da evidenziare, soprattutto per poter dire: dietro questo che noi chiamiamo mostro si nasconde una persona, una persona con sentimenti, una persona che ha a che fare con un problema alquanto difficile da dover affrontare”

Michael Giacchino

Giacchino continua dicendo che, nessuno dei suoi personaggi vuole essere un mostro, affermando che in realtà si tratta di persone che hanno bisogno di aiuto:

Nessuno di loro vuole essere un mostro, fondamentalmente se li guardi attentamente, sono persone che hanno bisogno di aiuto. Quello che sento è che il mondo è stato sempre contro di loro, si può solo immaginare cosa si prova quando tutti ti vedono come un mostro, dove in realtà non lo sei.”

Michael Giacchino

Voglio farvi notare che, questa non è assolutamente la prima volta che nell’MCU sia presente una tavolozza prettamente in bianco e nero, per poi passare ad un ambiente favorevole ai colori. Infatti, nel secondo episodio di Wandavision vediamo come i protagonisti reagiscono a questo sfondo che improvvisamente cambia.

WEREWOLF BY NIGHT - MICHAEL GIACCHINO SPIEGA IL FINALE DEL CORTO MARVEL (2022)

SEGUITECI ANCHE SULLA NOSTRA PAGINA INSTAGRAM PER RIMANERE SEMPRE SUL PEZZO!


Perché questo cambio di colori funziona per Werewolf by Night?

Sicuramente questo cambio inaspettato nel finale non era previsto, una buona parte degli spettatori credeva che il progetto sarebbe rimasto esclusivamente in bianco e nero. I commenti di Giacchino hanno dimostrato che questo cambiamento è stato una trovata efficace, perchè rispecchia l’acquisizione della Bloodstone da parte di Elsa.

Questo significa la fine del regno del terrore da parte dei Bloodstone nei confronti dei mostri, stando ad indicare che Elsa funge da luce del cambiamento pronta a migliorare il legame tra umani e queste creature. Una possibile teoria per come si sono presentati i fatti è che, l’aggiunta del colore al finale di Werewolf by night potrebbe suggerire un prossimo progetto, il quale vedrebbe compresi Jack Russell, Man-Thing ed Elsa Bloodstone e che quindi manterrà questo colore. 

Tuttavia però, una domanda rimane appunto se questo cambiamento aprirebbe una strada dopo lo speciale, per poter esplorare una parte più matura in futuro, mettendo in considerazione che la grafica monotona ha consentito la presenza di effetti raccapriccianti per questo progetto. Detto questo, Werewolf by Night vi aspetta su Disney+.

WEREWOLF BY NIGHT - MICHAEL GIACCHINO SPIEGA IL FINALE DEL CORTO MARVEL (2022)
Werewolf by Night

SEGUITECI ANCHE SUL NOSTRO PROFILO TIKTOK, IN CUI PUBBLICHIAMO EDIT E VIDEO NEWS, A TEMA MARVEL!


E voi in quale progetto futuro vorreste vedere questi personaggi?

Fonte ufficiale: The Direct

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.