Marvel

WHAT IF…? STAGIONE 2 – ECCO UNA POSSIBILE DESCRIZIONE DEGLI EPISODI DELLA SERIE! (2023)

Oltre a The Marvels e Loki, quest’anno vedremo ancora la seconda stagione di What If, in uscita intorno a natale 2023.

I dettagli su questa seconda stagione non sono ancora molti, e la prima non è stata particolarmente apprezzata dai fan, tranne alcuni episodi.

⚠️ ATTENZIONE: ALLERTA SPOILER SU “WHAT IF…? STAGIONE 2” ⚠️

Recentemente però, potrebbe essere trapelata la descrizione dei 9 episodi di What If…? Stagione 2.

What If...?
What if…?

PER RESTARE SEMPRE AGGIORNATI SU TUTTE LE NEWS SUL MONDO MARVEL, SEGUITE IL NOSTRO CANALE TELEGRAM!


GLI EPISODI DI WHAT IF…? STAGIONE 2

The Nerd Age Podcast ha recentemente rivelato su X i possibili titoli degli episodi della seconda stagione di What If…? e CanWeGetSomeToast ha successivamente rivelato che, invece di essere i titoli veri e propri, si tratta piuttosto di descrizioni.

Inoltre, CanWeGetSomeToast ha rivelato che in uno di questi episodi di What If potremmo vedere il ritorno di Supreme Strange.

E SE GAMORA AVESSE UCCISO THANOS?

Gamora

L’esistenza di un episodio su Gamora nella serie animata era già molta nota, poiché nel finale della prima stagione di What If vediamo proprio il personaggio. Il suo episodio era anche già stato doppiato e avrebbe visto Gamora fare squadra con Iron Man, ma per via del Covid è stato tagliato dalla prima stagione di What If.

Nell’episodio in questione, l’evento nexus sarà il fatto che Iron Man, dopo la battaglia di The Avengers con i Chitauri, non è riuscito ad attraversare in tempo il portale, finendo su Sakaar.

Per quanto riguarda Gamora, ovviamente, il grande cambiamento sarà che riuscirà ad uccidere suo padre, Thanos, prima che sia lui ad ucciderla per avere la Gemma dell’Anima, come vediamo in Avengers: Infinity War.

E SE CAPTAIN CARTER TROVASSE HYDRA STOMPER?

Captain Carter

L’episodio sarebbe un continuo diretto di quanto abbiamo visto nella prima stagione di What If. Infatti, in questo universo, è Peggy Carter a prendere il siero del supersoldato, mentre Steve Rogers diventa HYDRA Stomper, grazie all’aiuto di Howard Stark.

Rogers viene però rapito da Teschio Rosso, che usa il Tesseract per evocare un mostro sovrannaturale in modo da vincere la guerra. Le cose però non vanno nel verso giusto e il dispositivo inizia a distruggere la base. Il team di Peggy non riesce a chiudere il portale che si è aperto e così Carter decide di spingere il mostro all’interno, entrando anche lei.

70 anni dopo, il personaggio viene riportato sulla Terra da Nick Fury e Hawkeye, diventando un agente dello S.H.I.E.L.D. Nel finale di stagione infine vediamo Carter che combatte insieme ai Guardiani del Multiverso creati da Uatu e una volta tornata nel suo universo, scopre che è stata ritrovata l’armatura HYDRA Stomper con qualcuno al suo interno.

E SE IL TESSERACT FOSSE ATTERRATO NELLA CONFEDERAZIONE HAUDENOSAUNEE PRIMA DELLA COLONIZZAZIONE DELL’AMERICA?

Kahhori

L’episodio vedrà l’introduzione di una supereroina inedita nel mondo Marvel, ovvero Kahhori. Come suggerisce il possibile titolo, in questo universo alternativo di What If, il Tesseract è stato scoperto molto prima della Seconda Guerra Mondiale. Non sono chiari molti altri dettagli di questo universo.

Nel Marvel Cinematic Universe, abbiamo visto che dopo la creazione dell’universo, ci furono sei singolarità che furono forgiate nelle Gemme dell’Infinito. Il Tesseract fu creato come contenitore per la Gemma dello Spazio. All’interno del Tesseract, la Gemma è stata posseduta e utilizzata da varie civiltà per raggiungere i propri scopi.

Il Tesseract fu affidato agli Asgardiani durante il regno di Odino, rinchiuso nella Volta di Odino. Il Tesseract fu portato sulla Terra dal re e, dopo essere stato lasciato sul pianeta, finì per essere conservato al sicuro in una chiesa del villaggio di Tønsberg e divenne il soggetto di molte leggende della mitologia norrena, prima di essere trovato dai nazisti.

E SE ANT-MAN E WASP AVESSERO COMBATTUTO RED GUARDIAN NEGLI ANNI ’80?

Ant-Man

Non abbiamo molti dettagli su questo episodio di What if con protagonisti Hank Pym, Janet Van Dyne e Red Guardian. All’interno della Terra principale del MCU, utilizzando le Particelle Pym, Hank ha creato la tuta di Ant-Man e ha sviluppato il dispositivo di comunicazione EMP, che gli permetteva di comunicare telepaticamente con le formiche.

Nel 1970, Pym era lavorava per lo S.H.I.E.L.D a Camp Lehigh con Howard Stark e Peggy Carter, per lavorare alle sue Particelle. Durante questo periodo, Pym sposò Janet van Dyne, mentre i due ebbero presto la loro figlia, che chiamarono Hope Van Dyne e si trasferirono tutti nella residenza Pym, mentre continuavano a lavorare sul campo per lo S.H.I.E.L.D.

Durante la Guerra Fredda, Alexei Shostakov si unì alle forze armate sovietiche e fu l’unico destinatario del siero del Super Soldato ricreato, diventando Red Guardian. Agendo come la controparte sovietica di Captain America, Shostakov fu impiegato in numerose missioni e ottenne il plauso del pubblico sovietico, guadagnando fan.

E SE YONDU AVESSE CONSEGNATO STAR-LORD A EGO?

Star-Lord

Il titolo di questo episodio di What If descrive già molto bene cosa vedremo. Nel MCU, Peter Quill è nato nel 1980 da Meredith Quill ed Ego. Il suo concepimento faceva parte di un piano escogitato dal padre per produrre un secondo Celestiale, il cui potere sarebbe stato usato per completare l’Espansione, che prevedeva l’assimilazione di milioni di mondi nell’essere stesso di Ego.

Peter fu solo uno delle migliaia di figli diversi che Ego concepì nel corso di milioni di anni, anche se tutti quelli che vennero prima di lui furono uccisi e messi da parte, non soddisfacendo le aspettative di Ego. Quill non ha mai conosciuto suo padre, dato che Ego ha lasciato la Terra poco dopo la sua nascita.

La madre di Peter fu colpita da un cancro terminale al cervello che, all’insaputa di Peter, fu causato da Ego, il quale temeva che il crescente attaccamento del figlio a Meredith lo avrebbe allontanato dal suo piano di espansione. Subito dopo la morte della madre, Quill uscì dall’ospedale e fu improvvisamente rapito dai Ravagers. La loro missione era di portarlo da suo padre nello spazio profondo, ma il loro capo, Yondu Udonta, conosceva bene i piani di Ego e decise invece di tenere Quill e scelse di non dirgli mai di suo padre.


SEGUITECI ANCHE SUL NOSTRO PROFILO TWITTER, SU CUI PUBBLICHIAMO LE PIÙ IMPORTANTI NOTIZIE DEL MONDO NERD!


E SE HAPPY HOGAN AVESSE SALVATO IL NATALE IN IRON MAN 3?

Happy

Anche per quanto riguarda questo episodio non sappiamo molto, ma basandoci su quanto accade in Iron Man 3 possiamo cercare di ipotizzare una trama. Nel film, ad Happy viene assegnata una nuova posizione come capo della sicurezza nella sede centrale delle Stark Industries, un ruolo di cui lui è molto orgoglioso. Happy incontrò Eric Savin e il suo capo, Aldrich Killian, quando hanno visitato le Stark Industries per un incontro con Pepper Potts.

Insospettito, Happy ha indagato e successivamente ha seguito Savin in uno scambio con un altro uomo al TCL Chinese Theatre. Decise di raccogliere prove quando notò che la pelle dell’uomo brillava. Dopo aver urtato di proposito l’uomo per fargli cadere il pacco, Hogan prese di nascosto una delle capsule che gli erano state date. Prima che potesse andarsene, Hogan fu affrontato da Savin, che cercò di rubare il dispositivo.

Happy cercò di difendersi e di dare un pugno in faccia a Savin. Però, la ferita di Savin guarì immediatamente e attaccò violentemente Hogan. Il loro scontro viene interrotto dall’esplosione dell’altro uomo, che uccide diverse persone e ferisce gravemente Hogan, che viene ricoverato in ospedale. In questo universo però, potremmo vedere che Happy non finisce in ospedale e in qualche modo riesce a prevenire l’attacco del Mandarino a casa di Tony, salvando effettivamente il Natale.

E SE WANDA FOSSE CRESCIUTA GUARDANDO MUSICAL INVECE DELLE SITCOM?

Wanda

In questo episodio, potremmo vedere principalmente le differenze delle emozioni di Wanda se da piccola avesse guardato una tipologia diversa di programmi. Ovviamente, è improbabile che la sua famiglia non sarebbe morta solo per questo cambiamento, ma piuttosto potremmo vedere come Wanda avrebbe vissuto le varie perdite nella sua vita se avesse avuto un’infanzia diversa.

Come scopriamo in Wandavision, la sua famiglia guardava le serie televisive americane e le sitcom, per esercitarsi con l’inglese. Maximoff si appassionò incredibilmente alle sitcom, in particolare al Dick Van Dyke Show, desiderando le vite perfette che vi erano rappresentate.

All’età di dieci anni, durante i bombardamenti in corso a Sokovia, quando suo padre tornò a casa, Maximoff scelse di guardare il Dick Van Dyke Show per la serata. Improvvisamente, una bomba colpì il loro appartamento, uccidendo all’istante entrambi i genitori della Maximoff. Dopo la morte di Visione, Wanda ha quindi creato una realtà perfetta ispirata proprio alle sitcom che guardava da bambina.

E SE ODINO E HELA AVESSERO AFFRONTATO WENWU?

Wenwu

Come suggerisce il titolo stesso, all’interno di questo episodio potremmo vedere un universo in cui, per qualche ragione, durante il loro periodo di espansione e di conquista dei Regni, Odino e Hela hanno scelto di attaccare l’impero del Mandarino. Questo fatto avrebbe sicuramente cambiato moltissime cose nel Marvel Cinematic Universe.

Non solo per Shang-Chi, che magari avrebbe avuto un rapporto diverso con suo padre o forse non sarebbe neanche nato, o per Thor, che a sua volta magari non sarebbe mai diventato un Avenger. Uno scontro tra gli Asgardiani e i terresti avrebbe potuto completamente cambiare il destino dei due popoli. Magari gli Avengers non sarebbero mai nati e nessuno sarebbe intervenuto contro Thanos, permettendo quindi al Titano Pazzo di compiere il suo piano.

E SE GLI AVENGERS AVESSERO COMBATTUTO CONTRO SURTUR?

Surtur

L’ultimo di questi What If riguarda proprio gli Avengers. In questo universo, vedremo cosa sarebbe successo se, in qualche modo, gli Avengers avessero saputo di Ragnarök. Infatti, dopo Age Of Ultron, Thor si è allontanato dalla Terra per cercare le Gemme dell’Infinito nei 9 regni, ma viene rapito da Surtur, un demone che secondo una profezia è destinato a distruggere Asgard.

Dopo uno scontro e numerosi altri eventi, Thor incontra Hulk su Sakaar, dato che il personaggio aveva abbandonato la Terra sempre in Age Of Ultron. I due si uniscono per combattere Hela, insieme a Loki e Valchiria. Per sconfiggerla, devono infine scegliere di distruggere Asgard proprio grazie a Ragnarök. Ma se ci fossero stati gli Avengers?

Se in qualche modo gli eroi della Terra fossero arrivati su Asgard, avrebbero potuto sconfiggere Hela ed evitare la distruzione del pianeta. Inoltre, questo li avrebbe messi anche in una posizione di vantaggio contro Thanos, perché è proprio nel tragitto di ritorno da Asgard alla Terra che il Titano attacca la nave degli Asgardiani.


SEGUITECI ANCHE SULLA NOSTRA PAGINA INSTAGRAM PER RIMANERE SEMPRE SUL PEZZO!


Voi cosa ne pensate? Siete in hype per la seconda stagione di What If?

Fonte: CanWeGetSomeToast

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *