PONYO SULLA SCOGLIERA – LA VOSTRA RECENSIONE! (2023)

Vengono riproposte anche quest’anno nelle nostre sale cinematografiche le pellicole dello studio di animazione più famoso del Giappone “Studio Ghibli”. Il primo titolo in uscita è “Ponyo sulla scogliera”, pronto a farci emozionare come se fosse la prima volta al cinema

Film uscito originariamente in Italia nel 2009, diretto e scritto dal genio Hayao Miyazaki, palo portante di tutto lo studio di animazione. Negli ultimi mesi ci si prepara al suo nuovo ed ultimo film: ”how do you live?”. Film volutamente non pubblicizzato, senza alcun trailer, in uscita in Giappone il 14 luglio 2023.  

Grazie a questa rassegna nei cinema italiani vedremo in questi mesi estivi: “Kiki -consegne a domicilio”, “il castello nel cielo”, “il mio vicino Totoro” ed infine “si alza il vento”. Ma oggi ci soffermeremo sulla storia di questa simpatica ed adorabile pesciolina rossa, Ponyo sulla scogliera.

Anche in questa recensione esamineremo il film in due parti, no spoiler e spoiler. Se non avete ancora visto Ponyo sulla scogliera, vi consigliamo urgentemente di recuperarlo!

ponyo sulla scogliera

PER RESTARE SEMPRE AGGIORNATI SU TUTTE LE NEWS SUL MONDO DEL CINEMA, SEGUITE IL NOSTRO CANALE TELEGRAM!


Recensione No-Spoiler di Ponyo sulla scogliera

Quello che andrete a vedere al cinema è un film estremamente dolce che parla di crescita e di indipendenza, in cui i protagonisti Ponyo, una pesciolina dal volto umano birichina e combina guai, conosce Sosuke un bimbo umano che vive vicino al mare con la mamma Risa. Il loro primo incontro già segna le sorti di tutto il film, perché da quel momento Ponyo cercherà con tutte le sue forze di rimanere con il suo nuovo amichetto umano.

Possiamo definire la storia di Ponyo sulla scogliera come una versione più indipendente e avventurosa della fiaba della sirenetta di Christian Anderson. In cui Ponyo non si fa condizionare dagli eventi ma continua a lottare fino alla fine tenendo sempre a mente il suo obiettivo.

La pellicola è ricca di magia e colori, tutto animato con 170.000 disegni a matita. Nonostante la tecnica tradizionale risulta essere ricco di dettagli e particolari, soprattutto c’è un’estrema attenzione per gli sfondi, in questo caso per la maggior parte caratterizzati da coloratissimi e dinamici fondali marini e da onde tanto grandi da prendere le sembianze di tonni blu. Apprezzerete sicuramente anche le musiche del compositore Joe Hisaishi, onnipresente in quasi tutti i film di Hayao Miyazaki, che permettono di immergerci ancora di più in questo mondo fantastico. 

Voto: 9/10

ponyo sulla scogliera

Recensione Spoiler di Ponyo sulla scogliera

In questa parte di recensione invece tratteremo in modo più approfondito le tematiche del film. Quella che mi sta più a cuore e che secondo me risalta di più è quella del legame familiare. Sappiamo che Ponyo vuole diventare una bambina umana dopo aver conosciuto Sosuke ed essendosi allontanata dal suo papà e dalle sue sorelle. È una classica storia di crescita in cui la pesciolina deve imparare a prendere le sue decisioni, e soprattutto il padre Fujimoto deve imparare a rispettarle.

La crescita durante tutto il film non è solo nella protagonista ma anche nel padre, dove ormai deve poter accettare la decisione della figlia. C’è una scena in particolare in cui Ponyo si confronta con il padre ed in cui lei rinnega la sua identità precedente, non volendosi più fare chiamare “Brunilde” che era il nome della sua identità da pesce. Il desiderio di cambiare di poter essere quello che lei veramente vuole è talmente forte da rinnegare la sua identità di nascita.

ponyo sulla scogliera

Un altro personaggio importante da ricollegare al nucleo familiare di Ponyo è Granmamare, riconosciuta dal padre di Sosuke come la dea della misericordia, un’entità dalle fattezze femminili, madre di Ponyo. Lei invece dà una possibilità ai due piccoli bambini di poter ristabilire un equilibrio della natura, facendo giurare a Sosuke che lui amerebbe Ponyo in qualsiasi sua forma lei fosse. 

Questa pellicola può sembrare prettamente un film d’animazione per bambini, ma secondo me non è solo questo, se si guarda in modo leggero e disinteressato si viene catapultati in questo mondo magico fatto di pesci, onde e magia.

Ma con uno sguardo più attento, più adulto vengono fuori da Ponyo sulla scogliera tematiche estremamente importanti e riflessive, che possono essere riconosciute in quasi tutti i film dello studio. Come quella della natura, dell’importanza della famiglia e della propria indipendenza. 

Nota di merito per la scena della preparazione del ramen, anche voi come me dopo averla vista sognerete quelle ciotolone di ramen fumanti e pieni di brodo.

ponyo sulla scogliera

SEGUITECI ANCHE SUL NOSTRO PROFILO TWITTER, SU CUI PUBBLICHIAMO LE PIÙ IMPORTANTI NOTIZIE DEL MONDO NERD!


Opinione finale con voto

Ponyo sulla scogliera è un film assolutamente da vedere, soprattutto se ne avete la possibilità al cinema, non resterete delusi. Ottimo per chi vuole immergersi in un’atmosfera fiabesca in cui l’immaginazione non ha limiti

Voto: 9/10

E voi avete visto Ponyo sulla scogliera? Lo andrete a vedere? Vuoi vedere la tua recensione sul nostro sito? Leggi qui!

Autrice: Alessia Cavallo

nerdalquadrato

Benvenuti su NerdalQuadrato, un network che raggruppa sotto di sé vari canali social in cui vengono trattati diversi franchise del mondo dell'intrattenimento attraverso news, curiosità, recensioni e molti altri editoriali a tema!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *