NOSFERATU: 100 ANNI FA IL CAPOLAVORO DEL CINEMA MUTO – LA NOSTRA RECENSIONE! (2022)

Nosferatu del 1922 è stato un film che ha rivoluzionato tante cose, ha rivoluzionato totalmente il genere horror sapendo maneggiare il libro di Bram Stoker e soprattutto ha reso omaggio al cinema muto che ai tempi c’era ben poco di interessante e di gente interessata a rivoluzionarlo. Sono passati 100 anni dall’uscita del film e noi di NerdAlQuadrato siamo qui per recensire questo capolavoro e di come ancora ad oggi sia uno dei maggiori esponenti del genere Horror.

Chi ci segue sa già che la recensione di Nosferatu sarà divisa in diverse categorie: la parte no-spoiler, parte spoiler, la parte dedicata ai personaggi e al cast, un ulteriore all’aspetto tecnico e infine l’opinione finale con voto.

Nosferatu
Nosferatu

PER RESTARE SEMPRE AGGIORNATI SU TUTTE LE NEWS, SEGUITE IL NOSTRO CANALE TELEGRAM!


Recensione No-Spoiler

Friedrich Wilhelm Murnau, regista che dopo il successo di Nosferatu non farà altri filmoni riesce perfettamente a muoversi in un racconto storico che ancora ad oggi è presente nella cultura generale di tutti, il film anche se non dura tanto ti prende dai primi minuti presentando perfettamente tutti i personaggi, capendo le loro intenzioni e le loro personalità.

Thomas Hutter è un giovane adulto che vuole fare di tutto per farsi conoscere nel mondo del lavoro accentando pure i lavori più strani, Ellen Hutter, moglie di Thomas, vorrebbe il meglio per suo marito, ma è sempre preoccupata quando egli deve fare cose impossibile sotto richiesta del suo capo, infine abbiamo la figura più iconica del cinema muto e del mondo del cinema il Conte Orlok una figura mistica, spettrale e che in poche scena riesce a diventare memorabile e lascia un ricordo ben fisso nelle mente di ognuno di noi.

Il film per quanto si prenda tante libertà dal libro originale, non è né troppo didascalico né troppo lento per quello che vuole raccontare, i vari temi musicali inseriti nel film sono posizionati nei momenti giusti. Nosferatu è stato il film più significativo nella storia del cinema e senza di esso il genere horror non sarebbe così tanto di rilievo come è adesso.

Voto: 10/10

Nosferatu
Nosferatu

Recensione Spoiler

Personaggi e Cast

I personaggi di Nosferatu sono il punto forte del film soprattutto Max Schreck, uno fra i cattivi più assurdi, bizzarri, fuori di testa della storia e il lavoro che fa in termini di postura, mimica facciale, movimento, è insensato, lo rende una creatura davvero da un altro mondo. I personaggi principale sono scritti in maniera normale, ma non perfetta, zero approfondimento sulla moglie di Hutter ma bisogna ricordare che è un film di quasi 100 anni fa e si prende un bel po’ di liberta dal libro di Stoker quindi è “normale” sia così.

Nosferatu
Nosferatu

Aspetto tecnico

Di certo la Prana-Film ha puntato molto su trucco e costumi invece di effetti artigianali o altro, certo sarà comunque un film di 100 anni fa ma alcune scene tipo il Conte Orlok che si teletrasporta o il fuoco fatto in VFX rende ancora bene dopo 100 anni (abbastanza inaspettato), il montaggio è tutto sommato carino e accettabile ma abbastanza dimenticabile. La ricostruzione di una cittadina della Germania del 1839 è molto ben fatta, soprattutto alcuni interni di queste case sono diventate memorabili e ancora oggi vengono riutilizzate nei film horror moderni. Regia, vabbè dai che dire Murnau anche con dei movimenti di macchina basilari e ordinari, riesce in poche scene a regalarci puro cinema, con delle scene diventate cult nella cultura popolare e che almeno tutti conoscono senza aver mai visto il film completo.

Nosferatu
Nosferatu

Opinione finale con voto

Per concludere… Nosferatu è e sarà per sempre una delle pellicole più importanti nella storia del cinema, Max Schreck è fra i cattivi più assurdi, bizzarri, fuori di testa della storia. C’è una decina di scene/immagini rimaste talmente nella storia che le conosci anche se non hai mai visto il film e c’è un motivo se è accaduto: sono ancora memorabili.

Rimane un film incredibile per come contiene tematicamente e visivamente una valanga di cose che sono poi diventate canone/cliché del genere e per come ha reinventato Dracula creando un’alternativa talmente potente da diventare essa stessa canone del mito dei vampiri, riciclata e abusata tanto quanto l’originale. Ed è ancora oggi affascinante da osservare nella messa in scena e nella composizione dell’immagine, oltre che in un montaggio assolutamente moderno e che gli dona comunque un ritmo insospettabile.

Voto: 10/10

Nosferatu
Nosferatu

SEGUITECI ANCHE SUL NOSTRO PROFILO TIKTOK, IN CUI PUBBLICHIAMO EDIT E VIDEO NEWS, A TEMA MARVEL!


Cosa ne pensate? Avete mai visto Nosferatu?

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.