Marvel

SPIDER-VERSE 2 – L’ANIMATORE ERE SANTOS SPIEGA GLI EFFETTI RIVOLUZIONARI DEL SEQUEL (2023)

Il Senior Character Animator di “Spider-Man: Across The Spider-Verse“, Ere Santos ha rotto il silenzio su nuovi e rivoluzionari effetti speciali creati appositamente per il sequel del film del 2018. Santos ha lavorato per poco più di un anno a Spider-Verse 2, lasciando infine la Sony Pictures Imageworks nel settembre 2022 per aiutare i Walt Disney ad aprire la loro sede a Vancouver.

Per quanto riguarda la Sony Pictures, il team di Across the Spider-Verse è stato molto esplicito sull’identità visiva del film, affermando in precedenza che si tratta di qualcosa che può avvenire solo nell’animazione“. E Santos è d’accordo su quanto detto dagli animatori del film in questi giorni.

Spider-Man: Across The Spider-Verse

PER RESTARE SEMPRE AGGIORNATI SU TUTTE LE NEWS SUL MONDO MARVEL, SEGUITE IL NOSTRO CANALE TELEGRAM!


Uno sguardo agli effetti di Spider-Verse 2

In un’intervista esclusiva con Klein Felt di The Direct, il senior character animator di “Spider-Man: Across the Spider-Verse“, Ere Santos, ha spiegato la grafica senza precedenti del film.

Quando gli è stato chiesto se i fan fossero pronti per lo stile visivo del film, Santos ha risposto: “Diavolo, no. La gente non è pronta“. Ha precisato di non voler essere “troppo grandioso“, ma “l’aspettativa, almeno per quanto riguarda le immagini, non può essere abbastanza alta“, lasciando intendere nuovi sviluppi e “molto dello stesso“:

Puoi aspettarti molte cose uguali e molte cose diverse. Senza essere troppo grandiosi, vi lascerà a bocca aperta. L’aspettativa, almeno per quanto riguarda le immagini, non sarà mai abbastanza alta. Penso che sarà molto, molto eccitante.

Ere Santos

Ha aggiunto che per la comunità dell’animazione questo film sarà qualcosa per cui “la gente si chiederà: Come diavolo hanno fatto?“, con immagini su cui la gente passerà “i prossimi 10 anni ad analizzarle“.

Per quanto riguarda la comunità dell’animazione, credo che sia certo. Penso che sarà un film in cui le persone nella comunità dell’animazione si chiederanno: “Come diavolo hanno fatto? È così eccitante”. Ma vedremo. Spero che abbia lo stesso effetto del primo film. Sì, vedremo. Sono molto curioso di vedere come la gente accoglierà il film. Quello che ho visto finora sarà una storia molto, molto toccante con immagini che dovrete passare i prossimi 10 anni ad analizzarle. È incredibile. È incredibile.

Ere Santos

Santos ha osservato che si tratta di molto di più della semplice animazione a due“, la pratica di animare ogni due fotogrammi, che è diventata iconica nel primo film. Ha definito l’intera esperienza “entusiasmante“, affermando che “ogni mondo cinematografico ha essenzialmente il suo tipo di stile di animazione“.

Sì, credo che la risposta sia: “Oh, è stata una sfida. E sai che l’abbiamo superata”. Ma il fatto è che, onestamente, è stato davvero emozionante lanciarsi. Ogni mondo ha essenzialmente il suo stile di animazione e noi abbiamo dovuto cambiare un po’ le cose. Alcune cose possono dipendere dal frame rate, altre da una spinta cartoonesca o altro. Abbiamo dovuto mantenere un atteggiamento specifico e valutare bene come ci stiamo avvicinando. E non si tratta solo di animare due volte.

Ere Santos

Il “selvaggio west” è un’espressione che Santos ha usato per descrivere il progetto. A lui e al team di animazione è stata data la possibilità di “provare qualsiasi cosa volessero” e di “lanciare roba contro il muro e vedere cosa rimane attaccato“.

Essere parte di quello sviluppo è stato davvero molto eccitante perché era come il selvaggio west. Dovevi semplicemente dire: “Proviamo qualsiasi cosa vogliamo provare e vediamo cosa succede”. È come lanciare roba contro il muro e vedere cosa si attacca e poi continuare con quello. E credo che essere in grado di avere questo tipo di entusiasmo per la produzione sia qualcosa di davvero unico.

Ere Santos
Spider-Man: Across The Spider-Verse (Ere Santos)

Quando gli è stato chiesto quale fosse la sequenza, il mondo o il personaggio preferito su cui lavorare, l’animatore di Across the Spider-Verse ha rivelato che molte delle cose che ha animato erano molto “spoilerose“, quindi fino a quando il film non arriverà finalmente nelle sale non potrà che dire: “Andiamo. Andiamo. Voglio vedere la gente reagire a questo personaggio“.

Direi che sono molto soddisfatto del tempo che ho avuto a disposizione per sviluppare nuovi personaggi, e c’è un personaggio specifico che ho animato e che sono super eccitato all’idea che la gente faccia cosplay, che provi a rimetterlo in scena e tutto il resto. Quindi, è super… Mi sto solo mordendo la lingua per i prossimi sei mesi, perché penso: “Oh, andiamo, andiamo. Dai, dai. Dai, dai, dai… Voglio vedere la gente reagire a questo personaggio”.

Ere Santos

Nell’ambito di questo lavoro di animazione, Santos, insieme ad altri animatori di Spider-Verse, ha pubblicato online i filmati di riferimento per il lavoro sul film, offrendo al pubblico uno sguardo dietro le quinte dell’animazione.

L’animatore ha dichiarato che i filmati di riferimento sono “qualcosa di molto importante per lui“, in quanto aiutano a far sì che personaggi come Miles Moralespossano sentirsi un po’ più simili a Miles” attraverso la traduzione delle esperienze di un animatore sullo schermo:

Si tratta di chiedersi: cosa siete? Cosa state osservando? E come lo metti nella tua arte? Ed è qualcosa che per me è molto, molto importante, ad esempio, se avete mai seguito un corso di animazione con me, mi avete sentito dire: “Usa il riferimento come riferimento, non copiarlo”. Quindi, essenzialmente, non sono Miles. Non sono, sapete, non sono Gwen. Non sono nessuno. In realtà sono Ere, ma non sono nessuno nel film. Ma quello che posso fare è usare le mie esperienze, le mie esperienze di vita e le cose che si osservano nel mondo per recitare. E poi farle passare attraverso il filtro dell’animazione e tradurle in Miles. E poi usarlo in modo che Miles possa sentirsi un po’ più simile a Miles.

Ere Santos

Ha detto che le referenze possono rendere il processo di animazione ancora più semplice, in quanto possono mostrare al regista di un progetto le referenze per dare “un’idea del personaggio prima che si arrivi all’animazione“. In questo modo si snellisce il processo e si possono apportare modifiche prima che venga realizzata l’animazione:

L’aspetto divertente è che possiamo mostrare il nostro riferimento al regista e quest’ultimo può farsi un’idea del personaggio prima di animarlo. Ci permette anche di saltare un po’ in avanti. L’animazione richiede molto tempo. Quindi non vogliamo passare tre settimane ad animare qualcosa e poi il regista dice: “Oh, in realtà voglio una scelta di recitazione completamente diversa”. Beh, quello che possiamo fare è dedicare 15 minuti o 30 minuti o un’ora di riprese di riferimento per mostrare al regista il disco e dire: “Ok, mi piacciono queste scelte, non mi piacciono queste scelte di recitazione…”.

Ere Santos
Spider-Man: Across The Spider-Verse

SEGUITECI ANCHE SULLA NOSTRA PAGINA INSTAGRAM PER RIMANERE SEMPRE SUL PEZZO!


Il linguaggio visivo di Across the Spider-Verse

Come nel caso di “Into the Spider-Verse“, sembra che “Across the Spider-Verse“, almeno visivamente, lascerà a bocca aperta. Il primo film ha contribuito a ridefinire ciò che si poteva fare nell’animazione e, da quanto Santos ha detto ai fan, il sequel potrebbe benissimo fare lo stesso.

Ciò che è affascinante notare nei commenti di Santos sulle immagini del film è l’idea di questo approccio da “selvaggio west“. Sì, Into the Spider-Verse era visivamente stupefacente e presentava diversi stili di animazione; tuttavia, Across the Spider-Verse sembra che prenderà questo concetto e lo trasporterà in interi mondi.

Si tratta di un’epopea animata che abbraccia il multiverso. Invece di un personaggio che appare nel mondo di Miles e gioca con gli stili visivi (ad esempio Spider-Ham e Peni Parker), ora si tratta di intere realtà tascabili con tratti animati specifici e unici.

Quello che Santos ha descritto sembra una mistica festa visiva per gli occhi, che è stata anche divertente da lavorare. Questo sembra essere un film su cui è stato divertente lavorare e in cui, proprio come nel primo, l’unica regola era che non c’erano regole.

Spider-Man: Across The Spider-Verse

Voi che cosa ne pensate? Avete hype per questo film?

Fonte: The Direct

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *