MS. MARVEL – ARAMIS KNIGHT PARLA DI PUGNALE ROSSO E ONORA LA SUA EREDITÀ PAKISTANA (2022)

A soli ventidue anni, Aramis Knight si è già costruito un nome impressionante con l’epica serie d’azione di arti marziali Into the Badlands in alto nel suo curriculum. Ora si fa strada nel Marvel Cinematic Universe come il Pugnale Rosso in Ms. Marvel.

Il vigilante pakistano mascherato è ancora in qualche modo un nuovo personaggio per i fumetti di Ms. Marvel poiché è stato appena introdotto nel 2016. Questo ha dato ad Aramis Knight una gamma più ampia per rendere il personaggio tutto suo quando lo ha introdotto per la prima volta nel MCU. Sebbene il giovane attore sia nato e cresciuto in America, sua nonna è pakistana mentre suo nonno è indiano, portando il suo ruolo in Ms. Marvel vicino a casa.

⚠️ ATTENZIONE: ALLERTA SPOILER SU MS. MARVEL ⚠️

Molta preparazione è stata dedicata allo sviluppo del Pugnale Rosso per Ms. Marvel, tra cui un ampio addestramento alle arti marziali, l’apprendimento della lingua urdu e lo sviluppo di un accento pakistano. Dopo il suo debutto nella serie e il primo incontro con Kamala Khan di Iman Vellani, ci siamo seduti con Aramis Knight per discutere del suo viaggio nel MCU e di come Ms. Marvel gli abbia dato l’occasione perfetta per onorare la sua eredità pakistana.

È stato tutt’altro che facile, poiché Knight descrive gli aspetti più impegnativi nell’ interpretare il Pugnale Rosso, anche per un esperto esecutore di arti marziali come lui, e la responsabilità che deriva dalla rappresentazione dell’Asia meridionale nei media mainstream. Questa intervista è una parte di tre con il collega leader di Red DaggerWaleed interpretato da Farhan Akhtar e il regista della serie Sharmeen Obaid-Chinoy.

MS. MARVEL - ARAMIS KNIGHT PARLA DI PUGNALE ROSSO E ONORA LA SUA EREDITÀ PAKISTANA (2022)

PER RESTARE SEMPRE AGGIORNATI SU TUTTE LE NEWS, SEGUITE IL NOSTRO CANALE TELEGRAM!


Aramis Knight e le sue capacità nelle arti marziali

Aramis Knight parla del suo lavoro sul set di Ms. Marvel:

Inizialmente, quando ho fatto l’audizione, non ne ho sentito parlare per alcuni mesi. In realtà ero in Colorado a visitare la famiglia e ho ricevuto una chiamata da Sarah Finn che diceva che volevano che testassi, ma ho anche ottenuto la palla curva che volevano che parlassi urdu e avessi un accento pakistano. Quindi c’era molta pressione coinvolta nel test. C’era anche un test di arti marziali. In qualche modo, quando mi sono presentato lì, sapevo che era mio, mi sembrava giusto. Quando ho ricevuto la chiamata che ero effettivamente coinvolto nello spettacolo, ero semplicemente senza parole.

In realtà ero la prima persona che era a bordo per [Ms. Marvel] e non sapevo nemmeno quale personaggio avrei interpretato. Non ero ancora sicuro che sarei diventato Red Dagger. Ma volevo davvero essere Red Dagger perché è già iconico a modo suo, e volevo giocare con un nuovo dialetto. Ho pensato che sarebbe stata una bella sfida per me. È stato davvero un sogno che si è avverato.

Aramis Knight

Alla domanda: ”Tua nonna è pakistana, cosa significa per te essere in questo spettacolo che è una celebrazione della cultura pakistana?” l’ attore risponde così:

Significa così tanto. Poco prima che prenotassi lo spettacolo, mia nonna era morta, quindi è stato davvero un tempismo incredibile perché so quanto sarebbe orgogliosa. La mia famiglia in Pakistan sta guardando completamente scioccata dal fatto che qualcuno nella loro famiglia rappresenti la loro cultura in un modo che non è mai stato fatto prima. Era ed è ancora un tale onore.

Aramis Knight
MS. MARVEL - ARAMIS KNIGHT PARLA DI PUGNALE ROSSO E ONORA LA SUA EREDITÀ PAKISTANA (2022)

Hai letto i fumetti in preparazione al ruolo o hai preferito lasciare il personaggio più alla tua interpretazione?

Sì, sicuramente. Penso che i fumetti fossero l’unica linea di base che avevamo per questi personaggi perché sono ancora abbastanza nuovi. Quindi non c’era molto da cui partire. Sento che stiamo creando questi personaggi nello show anche più di quello che la gente sa dai fumetti perché non ce ne sono molti.

Penso che i fumetti ora saranno basati su ciò che abbiamo portato ai personaggi [in Ms. Marvel], il che è davvero fantastico. Poi ci sono state ore di addestramento dialettale e addestramento agli stunt. Un sacco di duro lavoro è stato fatto in questo, soprattutto per me che devo imparare completamente un nuovo dialetto ed essere qualcuno da tutto il mondo – ci vuole un sacco di allenamento.

Aramis Knight

Le abilità principali di Kareem sono con i pugnali, ovviamente, quanto allenamento hai dovuto fare per prepararti?

Ho avuto un allenatore straordinario, Bryan Cartago, che era anche la mia controfigura nello show. Ha fatto alcune delle gag di filo per me e alcune delle cose più pericolose. Entrando, avevo già un background di arti marziali. Sono stato addestrato nel Wushu per cinque anni, quindi sono stato in grado di portare molte di queste abilità a Ms. Marvel.

Ero in uno spettacolo di arti marziali prima di questo [Into the Badlands], ma non ero affatto un artista marziale prima, ma ora sono abbastanza bravo. Tornando al processo di audizione, hanno fatto anche un intero test di arti marziali con noi. Sapevo già di avere una buona possibilità e poi dopo il test di arti marziali, ho pensato: “Sì, ho davvero un buon colpo”.

Aramis Knight
MS. MARVEL - ARAMIS KNIGHT PARLA DI PUGNALE ROSSO E ONORA LA SUA EREDITÀ PAKISTANA (2022)

SEGUITECI ANCHE SULLA NOSTRA PAGINA INSTAGRAM PER RIMANERE SEMPRE SUL PEZZO!


Qual è il legame di Aramis Knight con Ms. Marvel?

Da quello che abbiamo visto finora, la maggior parte delle tue scene sono con Iman Vellani. Com’è stato lavorare con lei?

Siamo così buoni amici che non solo rende le giornate sul set molto piacevoli, ma la chimica è anche totalmente senza sforzo. Vivevamo proprio accanto l’uno all’altro in Thailandia [durante le riprese], i nostri appartamenti erano letteralmente accanto, quindi uscivamo tutto il tempo e diventavamo così vicini.

Essere in grado di lavorare con i tuoi amici è la cosa migliore. Dover lavorare con qualcuno che non ti piace sarebbe terribile. Siamo diventati tutti molto vicini, come una grande famiglia per quanto banale possa sembrare. Siamo ancora molto vicini e parliamo tutto il tempo

Aramis Knight

In che modo il tuo cast di Ms. Marvel è cresciuto in un’unità familiare?

Uscivamo ogni singolo giorno. Far parte di uno show che ha un cast così giovane – tutti noi abbiamo un’età simile – è stato semplicemente incredibile. Ci siamo divertiti così tanto sia fuori che sul set. In realtà, durante i reshoot quando siamo tornati ad Atlanta, siamo stati lì per circa due mesi e mezzo, quindi Matt Lintz, Rish Shah e io abbiamo affittato una casa insieme e abbiamo vissuto insieme durante le riprese. Ecco quanto ci siamo avvicinati. Non sembrava più di essere in uno spettacolo insieme, sembrava solo come migliori amici o coinquilini.

Aramis Knight

Infine, cosa speri che il pubblico porti via da Ms. Marvel come serie?

Spero che siamo in grado di rappresentare un gruppo di persone che non sono state rappresentate molto. Nella televisione mainstream, la rappresentanza dell’Asia meridionale non è stata quasi nulla. Quindi, per fare questo in uno show che coinvolge i supereroi ed è un progetto dei Marvel Studios, quella grandezza è incredibile. Spero di essere in grado di dare ai giovani ragazzi dell’Asia meridionale il loro prossimo costume di Halloween e un eroe a cui possano davvero guardare e vedersi.

Aramis Knight
MS. MARVEL - ARAMIS KNIGHT PARLA DI PUGNALE ROSSO E ONORA LA SUA EREDITÀ PAKISTANA (2022)

SEGUITECI ANCHE SUL NOSTRO PROFILO TIKTOK, IN CUI PUBBLICHIAMO EDIT E VIDEO NEWS, A TEMA MARVEL!


A voi sta piacendo questo personaggio? Cosa vi aspettate nel suo futuro?

Fonte ufficiale: The Direct

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.