NAPOLEON – RIDLEY SCOTT E JOAQUIN PHOENIX PARLANO DEL FILM! (2023)

In che modo si affronta un caso come quello di Napoleone Bonaparte? Questa è la questione al cuore della prossima grande saga storica di Ridley Scott, chiamata semplicemente Napoleon, un film che è, insieme, il genere di enorme scontro che ci si aspetta dal regista de Il Gladiatore, ma anche il suo opposto. Sovrano, invasore, mostro: il capo militare francese aveva molti volti.

E il film di Scott, più di ogni altra cosa, cerca di penetrare nella sua mente (posizionata da qualche parte sotto quel colossale cappello a due punte) per scoprire esattamente cosa lo spingeva ad agire. Quello che avete letto è l’introduzione dell’intervista che ha fatto Empire nel suo ultimo articolo con Joaquin Phoenix e Ridley Scott in occassione del film!

Noi di NerdAlQuadrato abbiamo tradotto per voi questa intervista, ed eccola qua!

Ps. Consigliamo la lettura di questo articolo per saperne di più su un altro film dedicato al leggendario imperatore francese!

Se Il Gladiatore di Ridley Scott è guidato soprattutto dalla performance principale di Russell Crowe nel ruolo di Massimo Decimo Meridio (comandante degli eserciti del nord, generale delle legioni Felix), è perfettamente equilibrato dal ruolo splendidamente strisciante di Joaquin Phoenix nel ruolo del malvagio Commodo. Viziato e maligno, ma attraversato da un profondo senso di dolore, è una performance straordinaria che, per molti spettatori, è stata la prima volta che hanno visto Phoenix portare sul grande schermo il suo incredibile talento.


PER RESTARE SEMPRE AGGIORNATI SU TUTTE LE NEWS SUL MONDO DEL CINEMA, SEGUITE IL NOSTRO CANALE TELEGRAM!


Joaquin Phoenix era entusiasta di tornare a lavorare per Ridley Scott

Ora, a distanza di oltre due decenni, Phoenix torna a collaborare con Scott per “Napoleon“. Come racconta a Empire, la possibilità di riunirsi con il suo regista del Gladiatore è stata una delle principali motivazioni.

La verità è che l’idea di lavorare di nuovo con Ridley era molto suggestiva. Ho vissuto un’esperienza incredibile lavorando con Ridley nel Gladiatore, ed ero così giovane. Era la mia prima grande produzione.

Desideravo davvero ripetere quell’esperienza, o qualcosa di simile. Mi ha contattato per altre cose in passato ma niente che sembrasse così impegnativo per entrambi. Quindi mi piaceva molto l’idea di buttarmi in qualcosa con Ridley che fosse così.

Joaquin Phoenix

Come Ridley Scott e Joaquin Phoenix hanno ricostruito la mente del conquistatore

La loro collaborazione è stata profonda e focalizzata: Scott e Phoenix hanno lavorato insieme per dieci giorni, discutendo ogni scena della sceneggiatura di David Scarpa e cercando di capire la personalità e le motivazioni di Napoleone. Scott ha apprezzato il talento di Phoenix nel rappresentare personaggi complessi e danneggiati, come aveva già fatto nel ruolo di Commodo nel Gladiatore.

Le contraddizioni di Napoleone stesso vengono incanalate nel film. Sebbene Scott giochi su un’ampia tela storica, non si tratta di un’entusiasmante storia di trionfi. Al contrario, è un film che non si sottrae alla considerevole quantità di sangue sulle mani di Napoleone.

Lo paragono ad Alessandro Magno. Adolf Hitler. Stalin. Sentite, ha un sacco di cose brutte all’attivo. Allo stesso tempo, è stato straordinario per il suo coraggio, per la sua capacità di fare e per il suo dominio. È stato straordinario

Ridley Scott

Anche Joaquin Phoenix era intenzionato a sovvertire i soliti tropi di eroismo, vittorie e la storia di una figura ribelle che sale di grado.

È sicuramente qualcosa che volevamo evitare. Certamente, parlando per me stesso, ho voluto evitare attivamente le convenzioni del biopic.

Joaquin Phoenix

Ridley Scott e la difficoltà nel esplorare la figura di Napoleone

Il punto centrale del lavoro di Scott è stato quello di concentrarsi sulla tumultuosa relazione tra il Napoleone di Phoenix e Giuseppina de Beauharnais interpretata da Vanessa Kirby.

È stato un lavoro molto difficile, perché è così facile iniziare a parlare di battaglie quando vorrei parlare di Napoleone. Così ho continuato a frenare, a tornare a Joséphine

Ridley Scott

Per la Kirby invece è stato un viaggio alla scoperta della vera Giuseppina: chi era lei stessa e chi era per Napoleone.

Ciò che era così impegnativo, e in qualche modo sfuggente, su di lei, era che ogni singolo libro, sia che si trattasse di resoconti di prima mano, di storie di terza mano, di documenti, di testimonianze e di lettere di Napoleone… ogni singolo libro era completamente diverso.

Era un’enorme contraddizione. Ogni volta che credevo di aver bloccato tutto: ‘Ok, questa è la sua persona, e penso di poterla trovare’, qualcosa si opponeva completamente

Vanessa Kirby

Come Ridley Scott ha capito che Joaquin Phoenix era l’attore giusto per Napoleone

Per quanto riguarda l’incarnazione di Napoleone, Scott ha capito che Phoenix era l’uomo giusto quando ha visto Joker.

Fissavo Joaquin e dicevo: “Questo piccolo demone è Napoleone Bonaparte”. Gli assomiglia.

Ridley Scott

Di seguito Phoenix afferma che il film è molto romanzanto, rappresenta la visione di Scott sul lato psicologico e umano.

Se volete capire davvero Napoleone, probabilmente dovreste studiare e leggere per conto vostro. Perché se vedete questo film, è un’esperienza raccontata attraverso gli occhi di Ridley. È un mondo così complesso. Voglio dire, è così fottutamente articolato. Quello che cercavamo era qualcosa che catturasse il sentimento di quest’uomo

Joaquin Phoenix

Ricordiamo che l’uscita di Napoleon è prevista per il 23 Novembre nelle sale italiane. Il film è prodotto da Apple Tv+ e l’azienda stessa ha confermato che passerà molto tempo prima che il film approdi sulla pittaforma streaming.

Il film racconta l’epica ascesa e caduta dell’imperatore francese Napoleone Bonaparte, interpretato dal premio Oscar® Joaquin Phoenix e diretto dal leggendario regista Ridley Scott. Il film ripercorre l’inarrestabile scalata al potere di Bonaparte attraverso la burrascosa relazione con il suo unico vero amore, Giuseppina, mostrando le visionarie strategie politiche e militari del grande condottiero in alcune delle scene di battaglia più realistiche e spettacolari mai realizzate.


ABBIAMO ANCHE UN PROFILO TIKTOK CON NOTIZIE ED EDIT SUL MONDO MARVEL!


Cosa ne pensate? Siete in hype per il film?

Fonte: Empire

Cliff

Amante della settima arte, cinefilo in tutto e per tutto ma sempre disposto a conoscere cose nuove. Amo particolarmente il cinema di James Gray e ascolto Taylor Swift, i cinecomic Marvel sono la mia kryptonite 👀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *