BATMAN – I 5 ELEMENTI FONDAMENTALI PER UNA NUOVA VERSIONE DEL DCU (2022)

Durante il corso degli anni abbiamo avuto numerose versioni di Batman: quella di Michael Keaton, quella di Christian Bale, quella di Ben Affleck, e quella di Robert Pattinson, alle quali si aggiungerà presto il nuovo adattamento dell’eroe all’interno del DCU.

Abbiamo, quindi già visto quattro interpretazioni di Batman sul grande schermo e tra qualche anno ne vedremo una nuova. Perciò, sorge spontanea una domanda: cosa c’è ancora da mostrare ai fan? Be’, la lista è ancora lunghissima… Ci sono moltissime cose che possono essere ancora esplorate e che possono far felici numerosi fan.

Sicuramente, affrontare dei temi ancora inesplorati renderebbe la nuova versione del Cape Cruisader del DCU, la quinta interpretazione dell’eroe, distinta da tutte le altre. La distinzione, inoltre, favorirebbe una maggior comprensione anche per il pubblico generalista che non va sempre al cinema. Ecco, quindi, che il sito Comickbook.com ha stilato una lista di cinque argomenti che i nuovi film sul Cavaliere Oscuro dovrebbero raccontare al pubblico.

L’ordine, ovviamente, è casuale e non è una classifica.


PER RESTARE SEMPRE AGGIORNATI SU TUTTE LE NEWS, SEGUITE IL NOSTRO CANALE TELEGRAM!


Il costume blu e grigio

Tra i costumi più iconici di Batman troviamo sicuramente quello con la colorazione grigia e blu. Nelle precedenti versioni abbiamo visto delle tute nere (Keaton e Bale) oppure grige con dei dettagli neri (Affleck e Pattinson). Il primo modo per diversificare il nuovo Cape Cruisader è, quindi, il costume.
Questa scelta, come detto prima, permetterebbe di diversificare le diverse versioni e, soprattutto, risolverebbe anche eventuali problemi di distinzione in caso ci fossero due Batman all’attivo (Pattinson e l’attore del futuro DCU).

costume Batman
Il caratteristico costume grigio/blu di Batman

La Bat Family

Con il Batman di Ben Affleck che pare aver perso ogni possibilità di costruire una Bat Family, e con Robert Pattinson che interpreta un Cavaliere Oscuro ancora agli inizi della vita da eroe a Gotham City, sarebbe importante creare una nuova versione dell’eroe che in futuro possa fondare una Bat Family, i cui membri nei fumetti sono: Batman, Damian Wayne, Tim Drake, Jason Todd, Cassandra Cain, Stephanie Brown, Duke Thomas, Luke Fox, Katherine “Kate” Kane, Harley Quinn, Alfred, Ghostmaker, Clayface, per un periodo Barbara Jace (anche se non si può considerare membro effettivo della batfamily) e Dick Grayson.

Molti fan dei fumetti amano diversi dei componenti di questa “famiglia”, perciò, se James Gunn e Peter Safran decidessero di creare una Bat Family, potrebbero trarne un doppio vantaggio: in primis la possibilità di realizzare prodotti spin-off come serie TV o film sui membri della banda, mentre – in secondo luogo – farebbero molto felici i fan.

Batman e la Bat Family

L’uso di alcuni grandi cattivi

Sicuramente, se Robert Pattinson non diventasse il Batman ufficiale del DCU, sarebbe di vitale importanza trovare un modo per non sovrapporre i cattivi tra i vari prodotti. Con Matt Reeves che sembrerebbe direzionarsi verso la creazione di basi per cattivi come Joker o The Penguin, all’interno del DCU si potrebbe sfruttare la parte più “sovrannaturale” dei villain del Pipistrello, come: Man-Bat, La Corte dei Gufi e Ra’s al Ghul.

Ra's al Ghul, villain Batman
Ra’s al Ghul, uno dei maggiori antagonisti di Batman

DA POCO ABBIAMO APERTO ANCHE UNA NUOVA PAGINA INSTAGRAM!


Bruce il giramondo

Ci sono moltissimi fumetti che parlano di un Bruce Wayne giramondo (come Batman Incorporated), che si sposta da Gotham verso altri luoghi del globo. Vedere degli adattamenti live-action di questi comics sarebbe entusiasmante e arricchirebbe sicuramente il DCU. Tuttavia, prima di creare qualsiasi progetto relativo a ciò, bisogna vedere cosa farà Matt Reeves, dato che molto probabilmente il Batman da lui creato (Pattinson) potrebbe lasciare Gotham City e spostarsi verso altre città, come ad esempio Metropolis.

Parte della copertina di Batman Incorporated

Un nuovo inizio

E se Gunn e Safran scegliessero volontariamente di bypassare una digressione sulle origini di Bruce Wayne per creare delle nuove storie? Insomma, abbiamo già visto diverse volte un Batman agli inizi della sua carriera da eroe; però, allo stesso tempo, abbiamo potuto già ammirare una versione di Batman più “anziana” (Ben Affleck). Perciò, sarebbe interessante dedicare molto più spazio al racconto di storie con il Cavaliere Oscuro nel fiore dei suoi anni e della sua attività da protettore di Gotham City.


SEGUITECI ANCHE SUL NOSTRO PROFILO TWITTER, SU CUI PUBBLICHIAMO LE PIÙ IMPORTANTI NOTIZIE DEL MONDO NERD!


E voi, cosa ne pensate?

/ 5
Grazie per aver votato!