SECRET WARS – IL FENOMENO DELLE INCURSIONI NEI FUMETTI E NELL’MCU (2022)

Durante il San Diego Comic-Con 2022, Kevin Feige, il presidente dei Marvel Studios, ha annunciato due nuovi film sugli Avengers: “Avengers: The Kang Dynasty” e “Avengers: Secret Wars”.

Il titolo Secret Wars è ricorrente nella storia fumettistica Marvel. Agli appassionati del settore sicuramente verrà in mente la miniserie Secret Wars del 1984 scritta da Jim Shooter e disegnata da Mike Zeck, pubblicata in dodici numeri. Secret Wars è anche il nome del maxi evento del 2015 firmato Jonathan Hickman affiancato, alle matite, da un Esad Ribic in grande spolvero.

Non tutti sanno, però, che vi sono anche altre due Guerre segrete che godono di un minor prestigio rispetto a quelle sopracitate: Secret Wars II (1985-1986), miniserie in nove numeri scritta sempre da Jim Shooter e illustrata da Al Milgrom, è il sequel ufficiale di Secret Wars del 1984. Poi, Secret Wars: Arcane Rarità di John Byrne, pubblicata originariamente sulla testata The Amazing Spiderman.

Copertina di Secret Wars di Jonathan Hickman

PER RESTARE SEMPRE AGGIORNATI SU TUTTE LE NEWS, SEGUITE IL NOSTRO CANALE TELEGRAM!


COSA POSSIAMO ASPETTARCI DALLE SECRET WARS FIRMATE MARVEL STUDIOS?

Beh, diciamo che non è poi così semplice cercare di comprendere i piani di quel mattacchione di Kevin Feige, ma analizziamo i dati i a nostra disposizione. Andiamo per gradi. Nella scena post-credit di “Spiderman: No Way Home”, vediamo Eddie Brock ritornare nel proprio universo lasciando, però, un pezzo di simbionte nel bar in cui si trovava.

Bene, facciamo un passo indietro. 1984. Viene pubblicato Secret Wars. I più grandi eroi della terra e i loro rispettivi nemici vengono, all’improvviso, trasportati su un altro pianeta, Battleworld, da una misteriosa entità, L’Arcano. Quest’ultimo, incuriosito, dalla continua lotta tra bene e male decide di far combattere i nostri personaggi preferiti contro le loro nemesi in una lotta all’ultimo sangue in una sorta di royal rumble.

Ora, un dato importante è che in quel periodo la Marvel aveva stipulato un accordo con un’importante azienda di giocattoli al fine di sponsorizzare una nuova linea a tema supereroi. Cosa pensò dunque la Casa dell’idee? Creare una storia che avesse tutti i personaggi presenti in quella collezione. Però c’era bisogno di qualcosa di nuovo che facesse impennare le vendite. Il personaggio più in voga della Marvel era sicuramente Spiderman.

Secret Wars #8, Spiderman nero

Jim Shooter decise allora di rinnovare il design del personaggio rendendolo più accattivante. In Secret Wars #8, Peter aveva il costume completamente distrutto. Pensando di aver trovato una macchina in grado di ripararlo, si ritrova cosparso da una strana melma nera che si modella sul suo corpo creando l’iconico costume nero.

Ecco, la saga dell’84 non ha nulla a che vedere con il multiverso ma sarebbe suggestivo, nel film, apprezzare lo Spiderman di Holland con il costume simbiontico. Questo sarebbe l’unico collegamento possibile con la storia di Shooter. L’opera di Hickman è sicuramente più affine a ciò che stiamo apprezzando sul grande schermo. Di fatti il motore di questa storia sono le incursioni.

Incursioni. La prima (e unica, per adesso) volta che abbiamo sentito parlare di incursioni nel Marvel Cinematic Universe è stato nel film “Doctor Strange: nel Multiverso della Follia”. Bene, cosa sono le incursioni? Le incursioni si hanno quando due universi collidono portando alla distruzione uno o entrambi i sistemi.

E ciò che avviene nelle Guerre Segrete di Hickman. Terra 616 (universo principale Marvel), collide con Terra 1610 (Terra Ultimate). Ciò che ne consegue è un nuovo universo, Battleworld (stesso nome del pianeta delle guerre segrete dell’84), governato dal Dottor Destino e dal suo fedelissimo collaboratore Doctor Strange. Non vi dirò altro su questa storia, vi consiglio caldamente di recuperarla perché merita.

Secret Wars, Battleworld

SEGUITECI ANCHE SULLA NOSTRA PAGINA INSTAGRAM PER RIMANERE SEMPRE SUL PEZZO!


SIAMO PROPRIO CERTI CHE KANG SARÀ IL VILLAIN PRINCIPALE DI “AVENGERS: SECRET WARS”?

Qualche giorno prima del SDCC 2022 (qui tutti gli annunci Marvel), sono stati annunciati alcuni dei futuri progetti Marvel. Tra i leak oltre alla Multiverse Saga (che è stata confermata), fa capolino anche quella che potrebbe essere la prossima fase del Marvel Cinematic Universe: la Timeless saga.

Feige ha confermato che i film sugli Avengers saranno la conclusione di un percorso. Ora, e se effettivamente le due nuove pellicole fossero la chiusura di un cerchio, il termine della saga del multiverso, ma non la fine di Kang? E se Kang, in Secret Wars, fosse solo uno spettatore che si gode la fine di tutto come lui stesso aveva preannunciato, ritornando prepotentemente nella Timeless Saga? Chi se non lui, il signore del tempo? Per rispondere a queste domande dovremo aspettare il 2 maggio e il 7 novembre 2025.


SEGUITECI ANCHE SUL NOSTRO PROFILO TIKTOK, IN CUI PUBBLICHIAMO VIDEO SU MARVEL, DC COMICS E STAR WARS!


E voi, cosa ne pensate a riguardo? Avete una teoria particolare?

/ 5
Grazie per aver votato!