SHE-HULK – IL PROBLEMA DELLA CGI SPIEGATO DAGLI ARTISTI DEGLI EFFETTI VISIVI (2022)

I Marvel Studios sono sempre stati famosi per il loro uso frequente della CGI per migliorare i suoi progetti come la distruzione e le abilità eroiche, ma come ricordiamo è stata utilizzata anche per creare interi personaggi, come Thanos, Hulk e Groot che rispetto ad altri personaggi sono stati completamente creati in digitale con poi diversi attori che si prestano per l’uso della loro voce.

Presto l’MCU introdurrà il suo primo progetto creato in maggior parte del tempo in CGI, stiamo parlando di She-Hulk: Attorney at law, la quale arriverà nella piattaforma in streaming il 17 agosto di quest’anno. Intanto un nostro articolo riguardo alcuni nuovi dettagli sulla serie!

La commedia legale Disney+ in nove episodi (anche qui parlando di numeri, gli episodi saranno quanto quelli della prima serie della fase 4, ovvero Wandavision.) vedrà Tatiana Maslany fare la sua prima apparizione nei panni di Jennifer Walters, meglio conosciuta come She-Hulk, cugina di Bruce Banner. Quindi tra She-Hulk di Maslany e lo storico Hulk di Ruffalo, i personaggi ricchi di effetti visivi saranno parte integrante della prossima serie targata Marvel Studios, appunto per questo è importante mantenere e rispettare uno standard elevato.

Purtroppo, il primo trailer di She-Hulk: Attorney at law è stato preso di mira da diverse polemiche, sono state tante le persone ad aver criticato il modo in cui il personaggio è apparso sullo schermo. Però il caricamento del trailer direttamente su Disney+ ha offerto un miglioramento significativo rispetto alla versione precedente pubblicata da Youtube, e ora, diversi professionisti che fanno parte degli effetti visivi hanno spiegato il perché.

SHE-HULK - IL PROBLEMA DELLA CGI SPIEGATO DAGLI ARTISTI DEGLI EFFETTI VISIVI (2022)

PER RESTARE SEMPRE AGGIORNATI SU TUTTE LE NEWS, SEGUITE IL NOSTRO CANALE TELEGRAM!


GLI ARTISTI DEGLI EFFETTI VISIVI SPIEGANO LA CGI IN SHE-HULK

Gli artisti VFX di Corridor Crew hanno reagito al primo trailer di She-Hulk e hanno offerto una spiegazione riguardo i problemi sorti con la CGI che appunto hanno suscitato polemiche negli ultimi mesi. Corridor Crew ha prima elogiato uno scatto particolarmente realistico e credibile, prima di descrivere il trailer come: andare avanti e indietro dall’assolutamente convincente Shrek. Inoltre, il gruppo ha concluso con il dire che il trailer non mostrava assolutamente effetti grafici spazzatura, incolpando comunque la cultura dell’Internet per la reazione eccessivamente negativa.

Hanno inoltre spiegato che il problema sembra derivare dalla stessa reazione dei fan al caricamento su Youtube del trailer, che ovviamente era stato compresso per ridurre le dimensioni del file che in genere nella lingua di internet si traduce come qualcosa di bassa qualità. A causa della compressione a cui è stato sottoposto prima di caricarlo su Youtube, ha attenuato tutti quei dettagli, quindi si finisce ad avere un aspetto liscio e quasi gommoso. Questi dettagli sono molto più evidenti nel caricamento del trailer su Disney+.

Hanno continuato discutendo del fatto che questi stessi problemi non hanno afflitto Hulk di Ruffalo nel trailer, a causa dei dettagli sul viso come: barba ispida e rughe sulla fronte:

In genere, nella cultura pop, i volti delle donne appaiono lisci. Confrontando quella di Jennifer (Tatiana Maslany) con Hulk di (Mark Ruffalo) sono presenti così tanti dettagli dove possiamo notare che la compressione non sarà in grado di rimuovere.”

Corridor Crew

La teoria della valle misteriosa suggerisce una cosa, che le caratteristiche simili a quelle umane rendono le figure artificiali più familiari al pubblico, ma una volta che quel personaggio cerca e non riesce a imitare un essere umano realistico, entra a far parte della cosiddetta valle misteriosa.

Il gruppo ha condiviso la loro convinzione che She-Hulk risieda in quel territorio mentre Hulk no:

Non si siede nella valle misteriosa per noi. Uno, perché non somiglia molto ad un umano, la sua faccia è squadrata! Ha appena sbattuto fuori Chad qui dentro. Due, siamo così abituati a questo punto che non attiva i nostri sensi nello stesso modo in cui lo sta facendo She-Hulk.”

Corridor Crew

Soffermandoci su un inquadratura di Jennifer Walters al lavoro che ha suscitato parecchie polemiche, gli artisti hanno affermato che sembrava esserci una levigatezza sul suo viso con una sorte di parte gommosa. Il gruppo ha sottolineato la difficoltà presente nella creazione di un personaggio completamente in CGI, definendo la cosa come una delle cose più difficili di sempre.

SHE-HULK - IL PROBLEMA DELLA CGI SPIEGATO DAGLI ARTISTI DEGLI EFFETTI VISIVI (2022)

Un artista ha sottolineato che mentre alcuni scatti potrebbero non essere “perfettamente convincente” passeranno invece per la maggior parte della serie, inosservati nel grande schema della serie divisa in nove episodi:

Due o tre inquadrature non sono impeccabili, perfettamente convincenti. Nel corso di una serie, per tutta la sua durata, guardi lo spettacolo per cinque minuti e poi improvvisamente inizi a prendere il personaggio per valore nominale. E anche se, uno scatto non è perfetto come gli altri, smetti di preoccuparti perché non sei più seduto a valutare ogni scatto, ti stai semplicemente divertendo.”

Corridor Crew

Spostando l’attenzione sul MCU nel suo insieme, Corridor Crew ha condiviso la convinzione che i fan siano comunque pronti a giudicare eccessivamente la CGI della Marvel Studios a causa delle grandi aspettative del reparto apposito VFX:

Penso che sia proprio l’aspettativa a rendere la Marvel al top, e qualsiasi cosa meno che perfetta sia inaccettabile. Hanno appena superato se stessi più e più volte, il livello è così alto. Devono raggiungere questo livello quasi irraggiungibile, eppure ogni volta lo raggiungono. E se si dovesse trovare solo il due per cento sotto la barra, i fan impazziscono”

Corridor Crew
SHE-HULK - IL PROBLEMA DELLA CGI SPIEGATO DAGLI ARTISTI DEGLI EFFETTI VISIVI (2022)

SEGUITECI ANCHE SULLA NOSTRA PAGINA INSTAGRAM PER RIMANERE SEMPRE SUL PEZZO!


MA DOPOTUTTO, GLI EFFETTI VISIVI DI SHE-HULK SONO COSI TERRIBILI?

Il primo trailer di She-Hulk consegnato a metà maggio potrebbe aver mostrato alcune imperfezioni nel suo primo look, ma il prodotto finale che arriverà ad agosto su Disney+ senza dubbio sarà più raffinato. Mettendo a confronto i due trailer caricati da Disney e Youtube, la compressione ha chiaramente avuto un impatto importante sulla qualità e sui dettagli visibili della CGI , cosa che forse non sarà un problema nella serie stessa.

Nonostante l’MCU abbia caratterizzato in passato diversi personaggi completamente in CGI (un riferimento al personaggio di Thanos) per She-Hulk sarà la prima volta che una creazione completamente in digitale conduce il proprio progetto, per non parlare del fatto che sarà una serie con nove episodi. E’ importante non dover sottovalutare il compito che i Marvel Studios si sono posti, ovvero quello di progettare e animare una persona in modo realistico e il risultato è innegabilmente impressionante.

Ogni studio cinematografico di Hollywood ha avuto la sua giusta quota di CGI sia buona che cattiva, e le cose recentemente sono state più difficili a causa dell’attuale mancanza di lavoro nelle case degli effetti speciali. Forse tutto questo potrebbe significare che She-Hulk in realtà è attualmente meno finita del previsto, solo che la Disney non avrebbe mai fissato la data d’uscita ad agosto se non fosse stata sicura che la serie sarebbe stata completata con uno standard elevato nel tempo restante.

Adesso non ci tocca che aspettare fino a quando She-Hulk: Attorney at law farà la sua entrata su Disney+ il 17 agosto per scoprire come andrà a finire con la questione CGI.

SHE-HULK - IL PROBLEMA DELLA CGI SPIEGATO DAGLI ARTISTI DEGLI EFFETTI VISIVI (2022)

SEGUITECI ANCHE SUL NOSTRO PROFILO TIKTOK, IN CUI PUBBLICHIAMO EDIT E VIDEO NEWS, A TEMA MARVEL!


Voi cosa vi aspettate da questa serie?

Fonte ufficiale: The Direct

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.