QUAL È IL TEMA CENTRALE DELLA FASE 4? RISPONDE RICHIE PALMER, PRODUTTORE DELL’MCU (2022)

La fase 4 dell’MCU è in pieno svolgimento con l’uscita di Thor: Love and Thunder, che si aggiunge a una ricca lista di nuovi film e programmi TV che sono stati rilasciati dagli eventi di “Avengers: Endgame”. Il prossimo capitolo significativo del Marvel Cinematic Universe ha visto il ritorno di alcuni memorabili Avengers, presentando anche al pubblico alcuni nuovi eroi.

Non è passato inosservato ai fan che la Fase 4 dell’MCU si è sentita abbastanza diversa dalla Infinity Saga. Molti hanno indicato il miscuglio di recensioni degli ultimi progetti della Marvel come una critica, ma il capo dello studio Kevin Feige ha recentemente rassicurato il pubblico sul fatto che la Fase 4 è destinata a sentirsi ‘unica’ e ‘diversa.

Questo impegno per una gamma di stili e toni nella più recente fase della Marvel ha portato a molti primati per l’universo cinematografico. La Fase 4 ha visto la prima commedia romantica di supereroi della Marvel in Thor: Love and Thunder di Taika Waititi e un’esplorazione più approfondita del genere horror in Moon Knighte Doctor Strange nel Multiverso della Follia. Tuttavia, nonostante questa disparità nei generi, il produttore della Marvel crede che ci sia un tema unificante nella Fase 4 della Marvel.

QUAL'È IL TEMA CENTRALE DELLA FASE 4? RISPONDE RICHIE PALMER, PRODUTTORE DELL'MCU (2022)

PER RESTARE SEMPRE AGGIORNATI SU TUTTE LE NEWS, SEGUITE IL NOSTRO CANALE TELEGRAM!


Il produttore Marvel affronta i temi della Fase 4

Parlando con Chris Hewitt nel “Spoiler Special Podcast” di Empire, Richie Palmer, il responsabile della produzione e dello sviluppo di tutti i progetti della Fase 4 dei Marvel Studios, ha affrontato la tematica che unifica il più recente capitolo della Marvel.

Alla domanda se il tema principale della Fase 4 riguardi “colpe e conseguenze”, Palmer ha confermato che è così, dicendo che la Fase 4 è “tutta una reazione” dei personaggi agli eventi di “Avengers: Endgame”.

Al 100%. Perché la M è tutta una reazione – e non intendo da parte nostra come registi, intendo da parte dei personaggi – è una reazione al trauma di “Avengers: Infinity War” e “Avengers: Endgame”. Stiamo ancora sentendo gli effetti in questi film anni dopo.

Richie Palmer

Palmer ha detto che questo è qualcosa di cui hanno parlato in particolare con Elizabeth Olsen riguardo al viaggio di Wanda, che porta a “un momento di responsabilità” per il suo personaggio.

È anche qualcosa di cui abbiamo parlato con Elizabeth Olsen riguardo ad ogni fase del suo percorso; per lei l’intero viaggio di Wanda sta portando ad un momento di responsabilità. E pensiamo che sia arrivata lì.

Richie Palmer

Il produttore ha spiegato che la Fase 4 esplora molte delle reazioni dei personaggi a “Cosa succede quando perdi tutto?” Per alcuni, come Peter Parker, si presenta sotto forma di lasciare che “il personaggio di Spider-Man prenda il sopravvento”.

Ho visto anche un meme l’altro giorno, che la paragonava a Peter Parker. ‘Cosa succede quando perdi tutto?’ Sai, alcune persone lo gestiscono in modo diverso da altri. Peter Parker si è tuffato nel personaggio di Spider-Man alla fine di “No Way Home”, ha completamente lasciato che il personaggio di Spider-Man prendesse il sopravvento come risposta alla sua perdita e al suo trauma. Per Peter, ovviamente, essere Spider-Man significa andare ed essere il più grande eroe di tutti i tempi.

Richie Palmer

Wanda Maximoff, tuttavia, Palmer ha detto che è andata nella direzione opposta, diventando il “peggior cattivo di tutti i tempi” e cadendo nel personaggio di Scarlet Witch.

Questa versione di Wanda era orientata esclusivamente all’essere Scarlet Witch, cosa che abbiamo scoperto da Agatha e dal Darkhold, durante il viaggio di autoscoperta di Wanda, che rappresenta l’opposto: [lei diventa] la peggior cattiva di tutti i tempi, la distruttrice di mondi. Ora è consapevole: “Oh, dovrei essere questa dea. L’ho sempre saputo, nel profondo, ma ora mi è stato rivelato. Ora, il mio modo di affrontare la mia perdita e il mio trauma è semplicemente quello di essere quello che sono, ossia Scarlet Witch, quindi lo sarò.”

Ovviamente, nel nostro film, lei dice: “Non voglio essere così, voglio stare con i miei figli. Quindi lasciami in pace, ma ti sto solo facendo sapere che sono Scarlet Witch, quindi non prendermi in giro.”

Richie Palmer

In termini di tema unificante della Fase 4, Palmer ha detto che sentiva che si trattava di vedere “i nostri eroi che prendono ognuno il proprio posto” e “capire il loro posto nel mondo” dopo le perdite subite durante i film precedenti.

Ma è interessante, che si tratti di Spider-Man o Scarlet Witch o Black Widow dopo “Civil War”; in questa fase sembra che i nostri eroi si rendano conto di se stessi, tutti cercano di capire il loro posto nel mondo, e molti di loro adesso sono soli, a causa delle perdite subite durante quei film di Avengers.

Richie Palmer
FASE 4 MCU

SEGUITECI ANCHE SULLA NOSTRA PAGINA INSTAGRAM PER RIMANERE SEMPRE SUL PEZZO!


Di cosa tratta veramente la Fase 4?

Mentre i molti film e programmi Disney+ che hanno costituito la Fase 4 sembrano molto diversi l’uno dall’altro, i commenti di Palmer offrono un modo per legarli tutti insieme. Sembra essere vera l’idea che ogni eroe ritrovi se stesso in questa era dei film Marvel. Per gli Avengers sopravvissuti, la Fase 4 è sembrata una ricerca dell’anima.

Come menzionato da Palmer, Wanda Maximoff affronta il trauma della perdita dei suoi cari in “WandaVision” e “Doctor Strange in the Multiverse of Madness”, che la porta ad abbracciare il personaggio di Scarlet Witch. Più recentemente in “Thor: Love and Thunder”, il personaggio di Chris Hemsworth ha attraversato quella che Taika Waititi ha descritto come una “crisi di mezza età”, che aiuta l’eroe a trovare un nuovo scopo.

Molti progetti della Fase 4 hanno anche visto gli eroi principali della Marvel entrare in ruoli di mentore, come in “Hawkeye”, dove Clint Barton ha addestrato la sua protetta Kate Bishop, e in “Doctor Strange nel Multiverso della Follia“, che ha visto Stephen Strange prendere America Chavez sotto la sua ala (o mantello) protettrice. Nella prossima serie She-Hulk, il pubblico vedrà anche Bruce Banner, di Mark Ruffalo, assumere un ruolo di mentore, mentre aiuta Jennifer Walters nelle sue trasformazioni.

Mentre i progetti della Fase 4 dell’MCU hanno abbracciato molti generi, storie e personaggi diversi, sembra che siano tutti tenuti insieme da un tema centrale di ricerca di uno scopo, che ha permesso a ciascuno dei principali eroi della Marvel di evolversi in qualcosa di nuovo.

Xochitl Gomez Talks About Playing America Chavez in Doctor Strange 2 |  PEOPLE.com

SEGUITECI ANCHE SUL NOSTRO PROFILO TIKTOK, IN CUI PUBBLICHIAMO EDIT E VIDEO NEWS, A TEMA MARVEL!


E voi, cosa pensate dell’evoluzione di questi personaggi nella Fase 4?

Fonte ufficiale: The Direct

/ 5
Grazie per aver votato!