DOCTOR STRANGE 2 – RIVELATI I NOMI UFFICIALI DEI 14 UNIVERSI CHE SONO STATI VISITATI NEL FILM (2022)

Doctor Strange nel Multiverso della Follia ha aperto le porte a innumerevoli altri universi dietro Stephen Strange e America Chavez. Con Wanda Maximoff di Elizabeth Olsen che diventa più pericolosa che mai e minaccia tutto ciò che esiste nel primo MCU, gli stregoni hanno dovuto appoggiarsi alla conoscenza americana di altri universi per salvare il proprio.

C’è un sacco di materiale al di fuori di Terra-616 che è stato lasciato sul tavolo, i fan del sequel in un viaggio selvaggio attraverso altre versioni della Terra. La maggior parte del film si concentrava su Terra-838, che ospitava una squadra di Illuminati all-star con personaggi incredibili come Captain Carter di Hayley Atwell, Reed Richards di John KrasinskiCharles Xavier di Patrick Stewart.

Con solo due ore e sei minuti di azione per mostrare tutto ciò che il Multiverso aveva da offrire, non c’è stato molto tempo per esplorare molti altri mondi al di fuori dei due che erano presenti. Tuttavia, c’era una sequenza nella prima parte della storia che mostrava ai fan solo un assaggio di quanto fosse grande il Multiverso dell’MCU quando le potenze americane furono messe in mostra per la prima volta. Ora, un nuovo rapporto ha gettato ancora più luce su ciò che gli spettatori hanno visto in quel momento prima di atterrare su un tetto alternativo di New York.

Doctor Strange 2: tutti gli universi visitati in Multiverso della follia

PER RESTARE SEMPRE AGGIORNATI SU TUTTE LE NEWS, SEGUITE IL NOSTRO CANALE TELEGRAM!


Ecco gli universi alternativi di Doctor Strange 2!

In un’intervista con “Befores & Afters“, il supervisore degli effetti visivi di Doctor Strange in the Multiverse of MadnessAlexis Wajsbrot ha spiegato le tante realtà apparse durante una sequenza iniziale che salta attraverso gli universi con Doctor Strange e America Chavez.

1. Il Living Tribunal Statue World è sempre stato il primo che il team ha voluto visitare dopo aver lasciato Kamar-Taj, con enormi teste che ricordano il Tribunale Vivente dei fumetti Marvel.

Volevamo iniziare a Kamar-Taj, quindi ci sarebbe sempre stata una sorta di vista di Kamar-Taj che fosse molto telescopica. Abbiamo creato un concetto molto presto, che era tornato sulla prima versione, che si chiamava Giant Temple world o Giant Indian statue world. E ad un certo punto, è stato cambiato nel mondo dello stato del Tribunale Vivente, che è un mondo che esiste realmente nei fumetti Marvel.

Alexis Wajsbrot


2. Un mondo che quasi non ce l’ha fatta a comparire in Doctor Strange 2 è stato l’Onslaught Canyon World, che ha reso omaggio in un certo senso al film 127 Hours:

Ad un certo punto questo mondo è stato quasi abbandonato perché ricordava un po’ le inquadrature del Grand Canyon in Spider-Man: No Way Home. Questo è ora un po’ più simile al film 127 Hours con James Franco.

Alexis Wajsbrot


3. Strange e Chavez attraversano un mondo fatto interamente di favi, che includeva anche api giganti che volavano intorno alla coppia. Honeycomb World è stata una sfida per il team per evitare che fosse noioso, il che li ha portati a “mettere un po’ d’acqua… per la transizione” quindi ha funzionato meglio insieme agli universi che seguirono:

Ad un certo punto il nostro produttore di linea ha detto: ‘Oh, che dire del mondo a nido d’ape?’ Abbiamo detto tutti: ‘Ehi, è fantastico. Facciamo un concetto di Honeycomb World”. E tutti l’hanno adorato. Nelle ultime tre settimane abbiamo iniziato a pensare: ‘Di cosa ha bisogno questo mondo?’ Come artisti, pensavamo: ‘È noioso, abbiamo bisogno di portare un po’ di vita’. Abbiamo quindi pensato che se qualcosa vive in Honeycomb World, devono essere api giganti. Quindi, abbiamo iniziato a popolare le api giganti. Abbiamo finito per mettere un po’ d’acqua anche per la transizione per lavorare meglio con il prossimo quando siamo sott’acqua.

Alexis Wajsbrot


4. Il Mondo degli Specchi è passato dall’essere una sorta di mondo di macchine a uno più di vetro, che è diventato difficile da fare a causa del dover rimpolpare l’interno di ogni struttura utilizzata:

L’animatore Mike Brunet ha lanciato l’idea di un mondo di macchine. Che è diventato un mondo di vetro, che ha finito per essere leggermente più economico, dal momento che per il mondo del vetro, ovviamente, devi costruire l’interno di ogni edificio.

Alexis Wajsbrot


5. Fin dall’inizio della produzione, il team ha voluto includere Cube World, che è stato mostrato nei trailer mentre il volto di Strange sembrava separarsi in piccole scatole individuali. Le dimensioni dei cubi sono cambiate numerose volte durante lo sviluppo, in particolare per evitare di rendere il momento “troppo cruento”:

Questo è stato uno che abbiamo aggiunto fin dall’inizio – un mondo in cui improvvisamente si sono trasformati tutti in cubi. Era molto tecnico far attaccare i capelli ai cubetti e affettarli mentre erano ancora animati. Abbiamo fatto molte versioni diverse di come avremmo cubificato le cose. In primo luogo, stavamo emettendo piccoli cubetti e abbiamo affettato Strange, ma era troppo cruento, quindi abbiamo cambiato l’approccio.

Alexis Wajsbrot
Strange


6. Paint World è stato descritto come “una grande simulazione per i personaggi” con “qualche simulazione anche per lo sfondo”, e ha reso uno dei momenti più divertenti del film, come America Chavez ha detto a Strange “non vuoi rimanere bloccato lì”.


7. Mentre il Mondo dei Fumetti è stato visto da molti spettatori di Doctor STrange 2 come un cenno allo show animato MCU What If …?, era più inteso come un tributo ai fumetti nel loro complesso. Per fare questo, il team ha usato colori molto più vivaci e più enfasi su “le ombre e le linee” di ogni personaggio e edificio.

È interessante notare che questo non avrebbe mai dovuto essere un What If …? Easter egg. Doveva sempre essere un easter egg da fumetto. Ecco perché il design del Comic Book World è molto diverso da What If…?, che è molto più stilizzato. Si tratta molto di più di prendere influenza da alcuni dei fumetti. Se leggi alcuni fumetti di Spider-Man o Doctor Strange vedrai che i colori sono molto vivaci, quindi questo mondo doveva sempre essere così. C’è un sacco di compositing di DMP di alcune delle ombre e delle linee e tutto il resto perché quello era il modo migliore per fare questo mondo.

Alexis Wajsbrot
Strange


8. Strange e Chavez si sono trovati anche in Post-Apocalyptic World, che ha mostrato cosa sarebbe successo in The Avengers se la squadra “avesse perso e… New York (era) stata completamente schiacciata”.


9. Underwater World ha avuto il difficile compito di mostrare il volto di America in uno scatto ravvicinato, oltre a dover stimolare ciò che il Mantello della Levitazione di Strange avrebbe fatto nell’acqua:

Per Underwater World, passiamo dal tempo reale allo slow-mo, e andiamo sott’acqua! Dovevamo andare da vicino sul volto dell’America, e dovevamo simulare quel mantello. È stato davvero impegnativo.

Alexis Wajsbrot
Strange


10. Con Alt New York, il team ha deciso di rendere la transizione da Underwater World molto più incisiva facendo volare alcuni pesci nel parabrezza e nelle strade. Questo è stato effettivamente fatto abbastanza tardi nella produzione, e ha persino incluso un easter egg del regista Sam Raimi nelle immagini:

In questo mondo non c’è stata folla e non ci sono state macchine per molto tempo, e poi nelle ultime tre settimane abbiamo detto: ‘Beh, cosa possiamo fare per portare la vita?’ Quindi, abbiamo aggiunto i pesci provenienti da Underwater World che cadono sulle auto e sulla strada. Questa è un’idea di Janek per assicurarsi che i pesci cadano nel parabrezza di New York. I pesci che cadono nel parabrezza sono stati fatti nelle ultime due settimane di produzione. Abbiamo anche aggiunto auto con persone nelle auto e folla, che era molto, molto tardi nella giornata. C’è un uovo orientale qui da Sam Raimi e Bob Murawski, l’editore, hanno questa società Grindhouse Releasing, che è su uno dei taxi.

Alexis Wajsbrot


11. Spider-Man: Far From Home ha lasciato il segno nel sequel di Doctor Strange con Pipe World, che presentava i droni Stark Tech che volavano per le strade:

Un easter egg qui sono i droni di Spider-Man: Far From Home, e quello che abbiamo fatto lì è stata la transizione dal taxi di New York ai droni, sono posizionati allo stesso modo.

Alexis Wajsbrot


12. L’isola selvaggia ha reso omaggio diretto a Savage World della Marvel Comics, che è in particolare la casa del classico cattivo degli X-Men, Magneto. Questo era un mondo che il team aveva in gioco fin dall’inizio, ed era semplicemente “un’idea davvero interessante” che gli artisti VFX volevano usare:

Avremmo avuto un mondo nella giungla fin dall’inizio. Poi, parlando con la Marvel, sembrava che esistesse un mondo simile che esisteva già nell’universo Marvel chiamato Savage World, dove c’erano dinosauri giganti. Sembrava un’idea davvero interessante, quindi abbiamo realizzato un classico combattimento T-Rex contro Triceratopo.

Alexis Wajsbrot


13. Nella versione IMAX di Doctor Strange 2, i fan vedono la visione completa di Hydra World,  che includeva un blimp con il logo Hydra alla fine di esso. Questo era un mondo che doveva essere bloccato nel 1930 in una realtà alternativa in cui Hydra è effettivamente salita al potere:

Questo è come un vecchio mondo di New York. Se lo guardi in IMAX, c’è un easter egg Hydra sul blip gigante. Non è visibile nella versione 2:35, è visibile solo in IMAX. Abbiamo messo un logo Hydra su di esso. La nostra idea originale era un mondo che si è bloccato negli anni ’30 e che Hydra ha preso il sopravvento.

Alexis Wajsbrot


14. C’era un altro mondo che non è entrato nel film chiamato James Turrell World“, che avrebbe fatto riferimento a un artista che sapeva come lavorare la luce in pezzi intriganti e brillanti:

Un mondo che avevamo era un mondo ‘James Turrell’, che è un artista che fa pezzi molto semplici con la luce. È un peccato perché è stato molto semplice da fare, ma non ha fatto il taglio finale.

Alexis Wajsbrot
Doctor Strange nel multiverso della follia, i punti da chiarire nel film |  Wired Italia

SEGUITECI ANCHE SULLA NOSTRA PAGINA INSTAGRAM PER RIMANERE SEMPRE SUL PEZZO!


Quanto è vasto il Multiverso dell’MCU?

Doctor Strange 2 potrebbe non aver esplorato tutti i 73 universi che America Chavez ha detto di aver visitato, ma c’è stato abbastanza di uno sguardo in alcuni per mostrare quanto sia vasto il Multiverso MCU.

Gli artisti degli effetti visivi hanno confermato l’uso di più easter egg in queste varie realtà alternative, inclusi riferimenti agli X-Men insieme a cenni al primo supereroe del MCU in Iron Man. Vedere come le immagini di ogni mondo si intrecciano tra loro ha creato un’incredibile sequenza di eventi, anche se è lunga solo un minuto, poiché Strange e Chavez hanno visto esattamente di cosa era capace la giovane eroina.

Al momento, non è chiaro quando l’MCU rivisiterà uno di questi altri universi, che per primi hanno preso vita in questo film e Spider-Man: No Way Home prima di esso. È sicuro dire che America Chavez tornerà in azione tra non molto insieme ad altri Avengers e Young Avengers in un futuro non troppo lontano, fornendo un’altra opportunità per aprire di nuovo la porta ad altri mondi.

Doctor Strange in the Multiverse of Madness sarà ora disponibile per lo streaming su Disney +.

Loki: il finale della serie apre alla grande saga del Multiverso e getta le  basi per il futuro dell'MCU - Universo Cinematografico Marvel

SEGUITECI ANCHE SUL NOSTRO PROFILO TIKTOK, IN CUI PUBBLICHIAMO EDIT E VIDEO NEWS, A TEMA MARVEL!


Cosa ne pensate? Quale universo avreste voluto veder approfondire nel film? Qui potete trovare invece la nostra recensione!

Fonte ufficiale: The Direct

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.