MOON KNIGHT – RECENSIONE DEL TERZO EPISODIO DELLA SERIE (2022)

Dopo una settimana di attesa oggi è stato finalmente rilasciato il terzo episodio di “Moon Knight”, intitolato “Un tipo amichevole”; e noi, Margot e N0wn, di Nerd Al Quadrato abbiamo scritto questa recensione per voi.

Questa recensione si dividerà in varie categorie: una no-spoiler, una spoiler, una dedicata ai personaggi e al cast, una per quanto riguarda l‘aspetto tecnico e l’ultima con le opinioni finali e il voto. Per chi non avesse ancora visto l’episodio, consigliamo di leggere solo la sezione no-spoiler.

Recensione No-Spoiler

Nown:

Marc è in prima linea alla ricerca al Cairo di Harrow e della tomba di Ammit. Questo episodio emana emozioni contrastanti da tutti i pori, oltre ad essere il mio preferito fin ora, è anche quello che va ad delineare in modo più calcato il disegno che questa serie sta creando, assolutamente sorprendente.

Moon Knight
Moon Knight

Recensione Spoiler

Margot:

In questo episodio sembra prevalga la presenza del passato di Layla, infatti si apre mostrando quest’ultima a casa di sua madre per creare un passaporto falso da utilizzare per raggiungere Marc.

Mentre Harrow ha già trovato la tomba di Ammit, Marc cerca in tutti i modi di trovare delle informazioni che lo conducano ad Harrow, e mentre fa a botte vediamo che si insinua un’altra personalità al di fuori di Marc Spector e Steven Grant… Sarà Jake Lockley? Nonostante tutti gli sforzi non riesce ad ottenere le informazioni che cerca e allora interviene Konshu chiedendo udienza agli Dei.

Si riuniscono tutti gli avatar dei diversi Dei (Orus, Defnu, Iside, Osiride, Ator) nella piramide di Giza per ascoltare le accuse di Konshu dirette ad Harrow. Ma qualcosa va storto e l’udienza ha un esito negativo per Konshu, giudicato squilibrato, e il suo servitore, malato. Tuttavia l’avatar di Ator decide di aiutare Marc indirizzandolo al sarcofago di Senfu, il quale fu incaricato ai tempi di documentare il luogo della tomba nel caso in cui gli Dei avessero deciso di perdonare Ammit.

Qui ritorna la presenza di Layla e con le sue conoscenze riescono ad arrivare al sarcofago dopo un romantico giro in barca.
Mentre Marc e Steven e Layla esaminano il sarcofago per trovare le coordinate della tomba di Ammit, arriva Arthur. Quest’ultimo allude al passato di Layla come se Marc conoscesse la sorte che suo padre ha avuto. Dopo varie vicissitudini si arriva, come ci si può aspettare, ad uno scontro aperto in cui Marc evoca Moon Knight.

Qui, totalmente a caso arriva Mr. Night per fare cosa? Non lo so. Anche se devo dire la scena mi ha ricordato il fumetto, che però si svolgeva in un altro contesto. Dopo varie infilzatine riescono a scappare indenni con i pezzi del documento.

Marc lascia il posto a Steven per decifrare il documento e Konshu offre il suo aiuto finendo però incatenato dagli dei a causa del fatto che ha nuovamente testimoniato la sua presenza agli umani cambiando la costellazione del cielo notturno per scoprire le esatte coordinate della tomba di Ammit. Prima di essere totalmente incatenato, Konshu chiede a Steven di dire a Marc di liberarlo.
L’episodio si conclude con un discorso a tu per tu con la statuetta in cui Konshu è intrappolato e Arrow

Moon Knight
Moon Knight

N0wn:

Questo episodio, come esordito nella recensione no-spoiler, è senza dubbio il mio preferito fin ora. Seppur la serie contiene ancora dei punti interrogativi e risposte non chiare a certe situazioni, si sta rivelando una grandissima sorpresa da parte dei Marvel Studios, che hanno creato una serie degna di nota.

Questo episodio contiene moltissime emozioni e momenti significativi sia per il passato di Marc Spector che per la chimica che abbiamo potuto apprezzare tra lui e Konshu, quest’ultimo che viene visto in mal modo da parte degli altri dei che si sono rivelati davvero molto piacevoli da vedere, soprattutto nella scena del tribunale che ho trovato assolutamente geniale e ben realizzata anche grazie alla grande interpretazione di Oscar Isaac che si sta rivelando essere perfetto nel ruolo.

Le scene di dialogo tra Marc e Steven sono follia pura ma anche molto piacevoli da guardare perché vediamo i due collaborare probabilmente per la prima volta, infatti è con queste scene che iniziamo a capire la vera forza del personaggio, ovvero lei sue svariate personalità che sono una delle cose che lo caratterizzano da tutti gli altri.

Ho trovato questo episodio il migliore specialmente per le scene d’azione che ritengo ben fatte e piene di adrenalina, cosa che mancava forse negli ultimi due episodi, ma in generale sicuramente nei prossimi avremo qualcosa di più.

La scena migliore che mi ha rimasto a bocca aperta è quella che si trova alla fine dell’episodio nella quale Mr. Night e Konshu decidono di cambiare il cielo in modo che combaci alla mappa di Senfu e quindi per trovare il sarcofago di Ammit. L’effetto visivo è stato qualcosa di pazzesco anche se avrei qualcosa da ridire sulla CGI che mi è sembrata in certi tratti leggermente strana, ma nonostante tutto sia Konshu, il cui design è eccezionale, che Mr. Knight sono sembrati molto realistici.

Volevo infine dedicare poche righe all’interpretazione di Gaspard Ulliel che come sappiamo a malincuore è scomparso mesi fa durante un grave incidente. Mi è sembrato perfetto nel ruolo seppure le scene in sua presenza siano molto poche, ma mi sono bastate per sperare di rivederlo anche nei prossimi episodi, sperando che il suo personaggio non sia morto nello scontro contro Moon Knight.

Moon Knight
Moon Knight

Personaggi e Cast

Margot:

In questo episodio Oscar credo si sia superato impersonificando senza alcun distacco scenico sia Konshu sia Steven nei panni di Marc. Cioè quest’uomo ha recitato Marc che recitava Konshu… bellissimo.
Harrow continua ad avere un aspetto sempre più ambiguo nel rapporto con Konshu, specialmente dopo le parole degli ultimi minuti di episodio.
Layla anche lei si sta inserendo abbastanza bene nel contesto, anche se personalmente spero non le diano tanto spazio.
Mr. Knight potevano anche risparmiarselo in questo episodio, mentre Steven ci sta.
La comparsa degli avatar degli Dei spero che si fermi a pochissime scene, anche se temo ci sarà una spiegazione del passato amoroso tra Ator e Konshu.

Moon Knight
Moon Knight

Aspetto tecnico

Margot:

Personalmente mi sono piaciute le scene di violenza e ho apprezzato particolarmente l’inizio di questo episodio, soprattutto la scena in cui il ragazzino si uccide per Ammit.
Le musiche sono in linea con il contenuto dell’episodio, ma non ho ben capito come faceva Steven a leggere la costellazione con il furgone dietro, contro luce, e inoltre mi è sembrato forzato il fatto che nonostante Harrow avesse bruciato il sarcofago, i pezzi della costellazione erano ancora intatti.

Moon Knight
Moon Knight

Opinione finale con voto

Margot:

L’episodio oggettivamente si sta mantenendo sulla stessa linea dei primi due. Spero, e credo anche, che può solo migliorare. Personalmente spero che la presenza di Jake Lockley possa compensare la presenza di Mr. Knight, in quanto lo stanno rendendo quasi un pagliaccio (per il momento almeno).

Il mio voto per questi motivi si mantiene sempre sull’8, perché nel complesso è tutto ben bilanciato, ma ancora non spicca e io mi aspetto di più.

N0wn:

Ribadisco che questo episodio è diventato il mio preferito fin ora per i motivi elencati prima. Questa serie si sta rivelando molto bella e organizzata, spero che rimani sullo stesso livello fino alla fine perché può davvero diventare la miglior serie tv prodotta dai Marvel Studios, lo spero davvero molto. Il mio voto è 8.5.

Moon Knight
Moon Knight

A voi è piaciuto questo episodio di “Moon Knight”?

Moon Knight

La serie segue Steven Grant, un impiegato di un negozio di souvenir, che viene colpito da vuoti di memoria e ricordi provenienti da un’altra vita. Steven scopre di avere un disturbo dissociativo dell’identità e di condividere il suo corpo con il mercenario Marc Spector (Moon Knight). Mentre i nemici di Steven/Marc si avvicinano, i due devono indagare sulle loro identità complesse mentre si spingono in un mistero mortale tra i potenti dei dell’Egitto.

/ 5
Grazie per aver votato!